27 Febbraio 2021 Segnala una notizia

Usmate Velate, tornano le discariche abusive: pochi controlli o brutto vizio?

28 Marzo 2011

discarica-dossiUn problema tuttora irrisolto. Quella delle discariche abusive è una questione che Usmate Velate si porta dietro ormai da qualche anno, e la recente scoperta di un cumulo di rifiuti abbandonati nei pressi di Cascina Dossi ha riaperto la ferita. Gli interventi da parte dell’amministrazione ci sono stati, ma nessuna guardia ecologica e nessun controllo straordinario sono serviti ad estirpare questa infame quanto dannosa abitudine.

La segnalazione, ancora una volta, arriva dai rappresentanti della Lega Nord,  particolarmente sensibili nel fare le pulci al sindaco Riva in fatto di tematiche ambientali. È degli ultimi giorni infatti la segnalazione di una discarica abusiva lungo la strada che porta a Cascina Dossi di Usmate: tra i rifiuti abbandonati lenzuola, vestiti, scarpe ed anche la valigia che avrebbe dovuto contenerli. Un brutto vizio, quello che sembrano aver preso nella cittadina brianzola, troppo spesso scambiata dagli “scaricatori” con un immenso bidone dei rifiuti. Sindaco e amministrazione a settembre hanno promesso interventi punitivi e preventivi, che ad oggi non sembrano sortire gli effetti sperati: l’istituzione delle Gev, le Guardie Ecologiche Volontarie, supportate anche da Legambiente, non è bastata ad arginare il fenomeno. Dal Carroccio provano a spiegarne le ragioni: «L’amministrazione non operare un controllo serio del territorio per prevenire questi fatti, per non parlare della manutenzione e la pulizia di queste aree». E le guardie ecologiche? «Passano mesi, semestri, tra la denuncia di un fenomeno alla proposta di una soluzione, ma il vero problema è che manca la sorveglianza».

La Lega incolpa la giunta, ma il primo cittadino difende il suo operato: «Dicano quello che vogliono, noi rispondiamo con i fatti, sia in tema di controlli che in quello della prevenzione e dell’educazione ambientale – ha commentato Maria Elena Riva – Lo testimonia il recente bando di 50mila euro per la Cassinetta Vega».  Come è logico che sia le parti politiche fanno il loro gioco, ma il problema di fondo rimane un altro: possibile che al giorno d’oggi, a fronte di iniziative ambientaliste e campagne di sensibilizzazione, ci sia ancora un numero consistente di persone che, per pigrizia o tornaconto economico, getta rifiuti scomodi nel primo angolo di verde?

Foto concessa da: www.leganordusmatevelate.blogspot.it

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi