01 Marzo 2021 Segnala una notizia

Monza, tagli ai Servizi sociali. Bilancio sotto accusa

25 Marzo 2011

Monza-comune-MBNon è ancora sbarcato in consiglio comunale, ma sta già sollevando violente polemiche. Il bilancio di previsione 2011, presentato dal vice sindaco Marco Meloro, è un documento destinato a far discutere: da una parte ha inflitto pesanti colpi di forbice al settore Servizi sociali, che patiscono una riduzione degli investimenti di quasi 3 milioni di euro, mentre dall’altra ha trattato coi guanti bianchi Viabilità e traffico, che invece gode di un aumento di quasi 200 mila euro.

La scelta ha fatto gridare allo scandalo il Pd dal quale è partita l’accusa nei confronti della giunta di volere «cancellare il sistema di welfare come strumento di sostegno ai cittadini». Il bilancio di previsione 2011 è un documento da 355 milioni di euro. Così come ha sottolineato ripetutamente Meloro, il quadro generale nazionale e internazionale è di forte crisi economica, e nonostante la situazione di affanno, le tasse sono rimaste invariate. Niente aumenti. Però, l’amministrazione deve comunque fare i conti con una riduzione delle entrate correnti di 8 milioni di euro.

meloro-vicesindacoLa storia, dunque, è quella della coperta troppo corta e per far quadrare i conti Meloro ha dovuto sforbiciare a destra e a manca. Ci hanno rimesso l’istruzione pubblica (-1 milione e 381 mila), la Cultura ( – 465 mila euro), il Territorio e l’ambiente, (-1 milione 400 mila euro), ma soprattutto i Servizi sociali (- 3 milioni di euro). Al contrario, guadagnano, anche se poche centinaia di euro, il settore Polizia locale e, appunto Viabilità a trasporti. In vista delle prossime elezioni amministrative, la giunta di Marco Mariani punta tutto su sicurezza e viabilità, garantendo fondi e uomini al comando dei vigili e alla manutenzione delle strade ridotte a vero campo di battaglia dopo i rigori dell’inverno.

L’assessore ai Servizi sociali, Piefranco Maffé, deve fare buon viso a cattivo gioco e ha parlato di «scelte obbligate dell’amministrazione» e della necessità «di rimodulare i servizi alla persona». Il Pd però non ci sta è tuona contro l’amministrazione. «Già un Bilancio preventivo discusso e votato in primavera – dicono dal Pd -, la dice lunga sulla qualità della programmazione politica di questa amministrazione. Siamo di fronte a una vera e propria scomparsa del modello e della sostanza del welfare come strumento di sostegno e di servizio ai cittadini. Cittadini che in un periodo di crisi si trovano contemporaneamente: ad avere meno reddito, più peso fiscale e meno servizi. I più colpiti saranno anziani e minori».

In foto: Marco Meloro

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi