01 Marzo 2021 Segnala una notizia

Monza, racket prevendite in discoteca. Arrestato 24enne

31 Marzo 2011

CarabinieriVoleva diventare il gestore della movida notturna monzese, a suon di minacce e cazzotti. E’ finito in carcere ieri mattina con l’accusa di aggressione e tentata estorsione. Smessi i panni da lavoro come muratore, Y. Z., 24enne albanese residente a Monza, aveva deciso di dilettarsi nell’attività di Pr. Temendo la concorrenza dei giovani colleghi italiani però, il 24enne avrebbe deciso di conquistarsi l’esclusiva della prevendita dei biglietti delle discoteche minacciando e picchiando la concorrenza.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Monza, il giovane avrebbe cercato di estorcere oltre 400 euro ad un 19enne, anche lui pr, con la scusa di essere risarcito dei biglietti venduti a sua insaputa.

L’estorsione si era già verificata altre volte, ed era addirittura culminata in aggressione fisica. Secondo la testimonianza di altri giovani collaboratori di locali notturni, l’albanese avrebbe minacciato anche altri pr.

Mercoledì mattina, in seguito all’ultimo episodio di minacce e aggressioni, la vittima ha chiesto aiuto al 112. I militari, rintracciato Y.Z. in corso Milano e lo hanno arrestato dopo aver assistito allo scambio di denaro con la vittima.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi