26 Febbraio 2021 Segnala una notizia

Monza, disabile chiuso in casa con la zia morta. Salvato dai Servizi sociali

14 Marzo 2011

Vigile-del-fuoco-MBL’hanno trovato accanto alla zia morta. Lui a causa della sua disabilità non ha potuto dare l’allarme. E’ successo ieri mattina a Monza, a scoprire l’accaduto i vigili del fuoco accorsi su segnalazione del comune.

Sono stati i servizi sociale a dare l’allarme, quando questa mattina il 49enne che da tempo frequenta il centro diurno disabili in via Silva, non si è presentato al solito appuntamento. Il personale, insospettito dalla sua assenza, ha provato prima a telefonare e poi, non avendo ricevuto risposta, si sono recati presso la sua abitazione. Giunti sul luogo, e visto che nessuno apriva, hanno dovuto far intervenire i Vigili del Fuoco per procedere all’apertura della porta.

In casa hanno trovato il cadavere della donna e l’uomo in condizioni precarie dato che è rimasto diverso tempo senza l’assistenza della zia. Il 49enne è stato ricoverato all’Ospedale San Gerardo per le prime cure. Ora i Servizi Sociali stanno lavorando per trovare un’idonea sistemazione per lo sfortunato disabile. “L’intervento del personale dei Servizi Sociali è stato indispensabile e prezioso per l’uomo che è stato soccorso in una situazione davvero delicata e potenzialmente letale considerate le gravi condizioni di salute e di disabilità in cui versa – afferma Pierfranco Maffè, assessore alle Politiche sociali -. Il personal  è andato oltre al semplice lavoro di routine e ha dato prova di svolgere la professione con passione e con il cuore insospettendosi della semplice assenza di uno degli ospiti”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi