02 Marzo 2021 Segnala una notizia

Lissone, l’ndrangheta vista da vicino. Il racconto di Pino Masciari

24 Marzo 2011

pino_masciariMentre si fa un gran parlare di ‘nrangheta e di come questa organizzazione criminale abbia affondato le proprie marce radici in Brianza, ieri, in quel di Lissone, nella sede del Pd, Pino Masciari, imprenditore di origini calabresi, ha raccontato la sua esperienza.

Costretto a lasciare la sua terra per avere denunciato la pressione della ‘ndrangheta, che lo incalza e che lo aggredisce, Masciari, dal 1997, vive, insieme alla moglie e ai figli, un’esistenza fortemente amara, che riassume così: «Vorrei che provaste a immedesimarvi per un momento in quella che è stata la nostra vita: pensatevi chiusi in una casa che non è vostra, in un luogo che non conoscete, dove non conoscete nessuno e dove vi dovete nascondere perché non potete dire chi siete veramente, neanche al vicino di casa. Pensateci, vorrei che per un attimo vi diceste: io da domani mattina sono in un altro posto, in un posto che per me è come avere il nulla intorno. Io da domani non posso più usare il mio nome. Io da domani non sono più nessuno».

Alla presenza di Roberto Corti, candidato sindaco democratico alle prossime amministrative di Desio, città feticcio delle infiltrazioni malavitose in Brianza, Masciari ha presentato il proprio libro: ‘Organizzare il Coraggio’.

«Ogni persona che viene a conoscenza della mia storia, mi allunga la vita di un giorno», questa la chiosa di Masciari.

Il suo blog è www.pinomasciari.org

In foto, Pino Masciari, per gentile concessione Elio Talarico

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi