27 Febbraio 2021 Segnala una notizia

Brianza, le Iene scoprono una donna cleptomane a piede libero da noi?

24 Marzo 2011

occhiali_3dUna giovane cleptomane a spasso per la Brianza? A questo farebbe pensare il servizio andato in onda mercoledì sera a Le Iene, su Italia 1. Una inviata del celebre programma d’inchiesta, infatti, attraverso una telecamera nascosta (probabilmente dopo aver ricevuto delle segnalazioni in merito) ha smascherato una addetta di un centro abbronzatura dedita a ripulire le borse e i portafogli delle clienti.

È chiaro che, come da prassi del programma, non sono state date indicazioni sulla località del centro, così come è stata coperta l’identità della protagonista. Ma è stata lei stessa a far intuire la sua probabilissima residenza da queste parti, quando verso la fine ha detto che presto l’avrebbe attesa il carcere di Monza, per i suoi ripetuti furti, “almeno una cinquantina di volte sono stata fermata”, ha raccontato alla telegiornalista, dopo essere stata scoperta.

L’abile Iena le ha teso una trappola: alcune complici hanno fatto finta di essere normali clienti e si sono avvicendate nell’attività, lasciando sempre la borsa a portata di mano…e di telecamerina. Appena loro entravano nella cabina abbronzante, ecco che spuntava la dipendente manolesta, pronta e abile a sfilare quando 20 euro, quando 30, a volte la carta di credito ecc…

Una volta di fronte ai video eloquenti, la donna ha prima negato (“no, era una mia collega, che è stata mandata via…”), poi ha ammesso, raccontando la sua malattia ed esibendo anche un certificato medico: “Sono malata – ha spiegato, incalzata dalle domande – non riesco a trattenermi, eppure non ne avrei nemmeno bisogno. I soldi che prendo li spendo in cavolate, a volte anche al gioco. Sono sposata e ho tre figli e sono in cura all’ospedale San Paolo, so già che mi aspetta il carcere, a Monza, con 2 anni e 4 mesi da scontare…”. Il servizio ha visto anche l’intervista a un esperto, che ha spiegato i sintomi della malattia, “è disturbo psichico serio, il soggetto sente una tensione crescente, poi un impulso irrefrenabile, compie l’atto, c’è una soddisfazione leggera poi un grande senso di colpa…”. “Si può guarire – ha aggiunto – con delle psicoterapie”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi