02 Marzo 2021 Segnala una notizia

Lesmo, protesta alla Yamaha: issate 66 croci a bordo strada. Infuria la polemica

11 Febbraio 2011

presidio-Yamaha1-MBUn gesto inaspettato, dopo qualche settimana di calma apparente. Le 66 croci lignee, una per ogni lavoratore licenziato, issate mercoledì mattina dai cassintegrati della Yamaha di Gerno fa discutere, ed ha già smosso amministrazione comunale e autorità religiose. I presidianti, che ormai sono ridotti ad una trentina, hanno scelto di lanciare un segnale forte e provocatorio, «l’unico modo per far sentire la propria voce».

Non l’ha presa bene l’azienda, che, a detta dei cassintegrati, ha chiamato a Roma il sindaco Desiderati «per informarlo e invitarlo a prendere provvedimenti». Già nella mattinata di giovedì infatti polizia locale e carabinieri si sono recati di fronte ai cancelli di via Tinelli per chiedere spiegazioni e visionare la situazione.

presidio-Yamaha-MBDello stesso avviso l’assessore alla polizia locale Luigino Ripamonti, che ha condannato la gravità del gesto palesando l’intenzione di procedere nei confronti dei cassintegrati: «Ho parlato con il parroco di Lesmo che mi ha comunicato il suo disappunto. Il gesto è grave e può ledere la sensibilità di molti» ha commentato Ripamonti.

I lavoratori in cassa sembrano però voler evitare lo scontro frontale: «Se ci diranno di toglierle le toglieremo, il nostro nemico non è il comune né la Chiesa, ma Yamaha Motor Italia». Intanto le trattative sono congelate, e la tensione continua a crescere: «Stiamo superando il livello di tolleranza – ha gridato il delegato Rsu Angelo Caprotti – non ci sarà da sorprendersi se prima o poi qualcuno arriverà a gesti estremi».

{gallery}2009/gallery/presidio-Yamaha-MB{/gallery}

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi