28 Febbraio 2021 Segnala una notizia

La relazione perfetta con il nostro amico a 4 zampe. La diversità che unisce

27 Febbraio 2011

cane-padroneNel precedente articolo ci siamo posti l’amletico dubbio Adottare un cucciolo di razza o un cane in un canile?”. La risposta è altrettanto amletica ma, comunque, ci dà la certezza che l’uno piuttosto che l’altro incontro riserberà sorprese indimenticabili. Per godere appieno della compagnia di un cane o di un gatto è necessario costruire con lui una relazione equilibrata.

 

Per favorire tal processo bisogna riconoscergli una soggettività, un suo mondo interiore, un suo modo di comunicare, insomma bisogna riconoscerlo come “soggetto diverso” con delle caratteristiche specie-specifiche.

Una nuova scienza, la Zoo-Antropologia, spiega attraverso il suo fondatore e divulgatore, il Professor Roberto Marchesini, che solamente riconoscendo l’animale come alterità è possibile instaurare un rapporto dialogico e fruitivo per entrambi.

Nelle mie consulenze spiego ai proprietari che, per come si è evoluta la rappresentazione mentale dell’animale oggi, è obbligatorio conoscere il suo modo di “parlare” attraverso le posture del corpo, l’abbaio, il gioco e via dicendo; insomma insegno loro a “parlare il cagnese”.

Negli anni passati era costume vedere cani solamente nelle grandi ville, nelle corti, rilegati in angusti orti ed anche legati alla catena. Il concetto comune era “tanto è un cane”, “ io sono il capobranco e deve fare quello che dico io”. Seppur non condivido la teoria del capo-branco perché arcaica non posso far altro che prenderla in considerazione almeno in chiave moderna.

La parola capo-branco nasconde il sostantivo di subodinato ed il cane, per me, è un amico, un compagno e non un soldato a cui dare degli ordini.

Nella “cinofilia moderna” si è introdotta la parola Leader-ship che, seppur inglese, sta a significare guida. Ecco questo è il primo passo: per i nostri cani dobbiamo essere leader!

Questo modo di pensare e soprattutto di interagire non mette in discussione solamente il ruolo del cane ma, finalmente, anche quello del proprietario perché se il cane non capisce non è stupido ma è perché qualcosa nel processo comunicativo non è andato a buon fine.

Tutto ciò apre un confronto con il cane ma soprattutto costruisce una relazione equilibrata, base necessaria per vivere al meglio gli anni insieme.

Riconoscerlo come diverso non significa considerarlo come un inetto, come un animale che apprende solo ed esclusivamente per un riflesso dell’ambiente, come un essere debole da proteggere, ma semplicemente come un essere fantastico che ha un suo modo di capire, di percepire e di vedere il mondo.

Voglio concludere lasciando aperta una riflessione…

Andando nei parchi o nei campi dietro casa, al 99% sarà capitato di incappare in un binomio che sta giocando al tiro-riporto della classica pallina da tennis.

Ci siamo mai posti le domande “Sarà corretto questo gioco?” – “Come percepirà quella palla?” – “Se non me la riporta dipende dalla razza?” – “Rincorre la palla perché la vede muoversi oppure perché la vede realmente di quel colore?”.

Ciò implica che dobbiamo entrare nel fantastico mondo del cane e, come dice sempre uno dei miei maestri, il Sig.Aldo LaSpina, titolare del Centro Cinofilo Europeo di Novate Milanese, dobbiamo “travestirci da cane”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi