26 Febbraio 2021 Segnala una notizia

Fp-Cgil, lavoratori provincia MB: protesta riuscita ora si aspettano i risultati

18 Febbraio 2011

Sono riusciti a farsi ricevere dai capigruppo i lavoratori della provincia di Monza e Brianza. Ieri pomeriggio durante la seduta del Consiglio Provinciale dedicata al bilancio hanno organizzato un presidio davanti alla sede istituzionale di via Tommaso Grossi.

«L’adesione è stata buona, hanno partecipato numerosi lavoratori provenienti dalle varie sedi della provincia nonostante la pioggia» – spiega in una nota stampa la Cgil Monza e Brianza Funzione pubblica – Davanti ai capigruppo i lavoratori hanno illustrato i motivi della protesta: «la questione salariale con la sospensione delle indennità, la carenza del personale, la vicenda dei lavoratori comandati ad AFOL, la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e i diritti persi dal passaggio fra provincie. I Capigruppo, ascoltate le motivazioni, hanno espresso le loro perplessità circa l’operato dell’amministrazione , riservandosi di verificare puntualmente le questioni sollevate, impegnandosi inoltre a farle emergere nella discussione sul bilancio.

Nonostante la buona riuscita dell’iniziativa di protesta non riteniamo esaurito il percorso di mobilitazione che proseguirà sino a quando non avremo ottenuto le risposte concrete e conseguenti».

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi