27 Febbraio 2021 Segnala una notizia

Educazione alla legalità: azioni a 360 gradi. Il 21 marzo Giornata regionale dell’impegno contro le mafie

8 Febbraio 2011

Via libera dal Consiglio regionale alla legge in materia di educazione alla legalità (relatore Renzo Bossi, Lega Nord). Il documento è stato approvato a votazione palese: 62 a favore e un solo astenuto.

 

Con tale disposizione, frutto dell’abbinamento di due distinti progetti di legge presentati rispettivamente da SEL e IdV ed approfonditi da un gruppo di lavoro della Commissione, la Regione sostiene iniziative di sensibilizzazione della società civile e delle istituzioni pubbliche in materia di educazione alla legalità, “contribuendo allo sviluppo dei valori costituzionali e civici” (emendamento PD).

Particolare attenzione viene dedicata al mondo giovanile, soprattutto nei confronti del fenomeno del bullismo e delle devianze giovanili. Viene, infatti, previsto l’aggiornamento dei docenti e il coinvolgimento degli studenti di ogni ordine e grado, responsabilizzando la famiglia.

Un impegno su cui la Regione chiama tutti a collaborare: associazioni ed organizzazioni di volontariato, sistema scolastico di ogni ordine e grado, università e istituti di ricerca, rappresentanze della Chiesa cattolica e di altri culti, “in particolare gli oratori” (emendamento a firma Claudio Bottari, Lega Nord), Enti locali e camerali, categorie imprenditoriali ed economiche. Per il finanziamento delle iniziative viene, inoltre, istituita un’apposita voce di bilancio con dotazione annua di 500mila euro.

Per sensibilizzare i cittadini al tema della legalità ogni 21 marzo, salvo diversa indicazione nazionale, sarà celebrata la Giornata regionale dell’impegno contro le mafie e in ricordo delle vittime.

Viene, inoltre, istituito un Osservatorio composto da 11 persone che opereranno a titolo gratuito: 3 consiglieri regionali di maggioranza e 2 di minoranza, un rappresentante della Giunta regionale, e un rappresentante del mondo delle università, delle istituzioni scolastiche, “delle organizzazioni sindacali” (emendamento PD) e due dalle associazioni.

“Sono molto soddisfatto del lavoro svolto dalla Commissione – ha dichiarato il Presidente Zuffada -. Si tratta di un provvedimento che spero contribuirà ad aumentare il senso civico di tutti, soprattutto dei giovani, promuovendo iniziative di prevenzione”.

“Obiettivo di questo progetto di legge – ha sottolineato Renzo Bossi – è dare una ulteriore risposta al tema della sicurezza e della legalità, non solo sotto il profilo della prevenzione ma con una particolare attenzione all’educazione. Un forte impegno sarà dedicato al contrasto del fenomeno del bullismo e delle devianze giovanili”.

Soddisfazione è sta espressa anche da Carlo Borghetti (PD) che ha parlato “di una grande alleanza tra istituzioni ed associazioni nella diffusione all’educazione alla legalità” e da Gianmarco Quadrini, capogruppo UdC.

“E’ una legge fatta da consiglieri giovani per i giovani” ha sottolineato il capogruppo dell’Italia dei Valori, Stefano Zamponi, mentre per Elisabetta Fatuzzo (Pensionati) “si tratta di un primo passo importante che vedrà poi un ulteriore compimento nel progetto di legge per contrastare la criminalità organizzata, l’usura e le truffe agli anziani”.

Massima soddisfazione è stata espressa per il PdL da Roberto Alboni (“un passo importante per dare sicurezza a tutti i cittadini) e dal capogruppo della Lega Nord, Stefano Galli (“una legge che raccoglie sensibilità diverse”).

Pur apprezzando l’impianto e la validità del progetto di legge, Chiara Cremonesi (SEL) ha dichiarato la sua astensione. “Su alcuni punti si poteva fare di più – ha commentato – e l’inserimento del bullismo rischia di annacquare gli interventi”.

Concludendo i lavori dell’Assemblea, il Presidente Davide Boni (Lega Nord) ha voluto esprimere la sua soddisfazione per il lavoro svolto, sottolineando come “questo progetto di legge sia interamente di iniziativa consiliare”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi