02 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Festa dello Statuto, annunciati i nomi dei premiati: ci sono anche tre brianzoli

22 Ottobre 2010

Cinque Medaglie d’oro al Valor civile e dodici Sigilli longobardi. Sono gli alti riconoscimenti che sabato prossimo 23 ottobre il Presidente del Consiglio Davide Boni, i vicepresidenti Franco Nicoli Cristiani e Filippo Penati i Consiglieri Segretari Massimo Ponzoni e Carlo Spreafico consegneranno durante l’undicesima edizione della Festa dello Statuto a cittadini, rappresentanti di enti e associazioni lombardi che si sono contraddistinti nel campo delle professioni o sono stati di esempio con gesti di solidarietà e altruismo.

La cerimonia, alla quale parteciperà anche il Presidente della regione Roberto Formigoni, si svolgerà nella sontuosa cornice del Teatro alla Scala di Milano a partire dalle ore 20.30.

“Questa festa –ha detto oggi il Presidente Boni presentando la cerimonia di sabato sera- rappresenta un doveroso appuntamento per celebrare quei cittadini, enti e associazioni che con il loro lavoro e testimonianza rappresentano le tante eccellenze di questa straordinaria Regione”.

Il Presidente dell’Assemblea regionale ha reso noto che i premiati sono stati scelti su oltre 120 segnalazioni arrivate da tutta la Lombardia. “La stragrande maggioranza delle candidature –ha spiegato- era meritevole di riconoscimento. Ne terremo conto, di sicuro il Consiglio non si dimenticherà di loro”.

A ricevere la Medaglia d’oro alla memoria saranno Assunta Caristo, l’alpinista lecchese Claudio Corti, il finanziere valtellinese Gian Enrico Longo e Monsignor Luigi Padovese, Vescovo di Monteverde assassinato in Anatolia: una Medaglia d’oro sarà assegnata anche allo studente bergamasco Jacopo Nicoli, che quest’estate ha tratto in salvo tre studentesse francesi che rischiavano di annegare.

I dodici Sigilli longobardi andranno invece alla lecchese Carla Andreotti, direttrice dell’Istituto Eugenio Medea, all’imprenditrice bergamasca Antonella Beretta fondatrice della Imeco, all’imprenditore brianzolo della “B&B” Emanuele Busnelli, al sindacalista brianzolo Lorenzo Cantù (alla memoria), al fisico comasco Giulio Casati, all’imprenditore bresciano Bruno Caparini, al tenente degli alpini a Herat Silvia Guberti (brianzola di Muggiò), al Comandante locale della Polizia di Milano Tullio Mastrangelo, al Rettore dell’Università di Brescia Augusto Preti, al “paroliere” Giulio Rapetti in arte Mogol, all’imprenditore bergamasco Giorgio Squinzi “patron” della Mapei e al cantante e attore Nanni Svampa.

“In questa Festa, la più importante dell’anno per il Consiglio regionale che è la terza Camera legislativa di questo Paese – ha detto ancora il Presidente Boni – abbiamo voluto sottolineare la vicinanza del parlamento lombardo all’esercito italiano, impegnato in difficili missioni di pace. Il riconoscimento al tenente degli alpini Silvia Guberti, che fa parte del reggimento colpito tragicamente nelle scorse settimane in Afghanistan, ne è una testimonianza. Così come sono testimonianza di attenzione e gratitudine, i premi al comandante Tullio Mastrangelo, in rappresentanza di tutti i corpi di Polizia municipale della Lombardia, e la Medaglia al Valor civile alla memoria per Monsignor Luigi Padovese, al quale riconosciamo la dedizione con cui ha condotto il suo difficile lavoro di costruttore di pace in uno dei punti più caldi del medio Oriente”.

Boni ha poi sottolineato l’importanza di avere scelto la Scala per la Festa dello Statuto. “E’ stata –ha spiegato– una mia scelta con la quale ho voluto sottolineare la vicinanza ai lavoratori del Teatro, che stanno vivendo un periodo difficile. La Scala è la Scala. E’ il simbolo di Milano e porta la Lombardia nel mondo. E’ la cornice migliore per celebrare degnamente la Festa dello Statuto, che è la festa di tutti i lombardi”.

La cerimonia di sabato 23 ottobre si concluderà con il concerto dell’Orchestra dell’Accademia della Scala diretto dal maestro Marco Guidarini.

 

{xtypo_rounded2} Sigilli longobardi, ecco i profili dei premiati di Monza e Brianza

Emanuele Busnelli, imprenditore

Nato a Meda nel 1964, dopo avere completato gli studi, inizia a lavorare nell’azienda di famiglia, la B&B Italia, società leader specializzata sia nel mobilio domestico sia nei mobili per comunità (alberghi, residences, navi da crociera, negozi, banche, uffici, centri congressi, musei, teatri). Nel 1991, in collaborazione con Costa Crociere, diventa responsabile dei progetti relativi al settore nave. Con il Sigillo longobardo viene premiato un brillante talento nel campo del design, capace di intuire e anticipare le tendenze.

Lorenzo Cantù (alla memoria)

Originario di Ronco Briantino (MB), fin da giovanissimo ha prestato servizio come sindacalista, amministratore comunale e si è impegnato nell’Azione Cattolica e nell’ACLI, interprete coraggioso del pensiero sociale cristiano. Ha operato nella Pastorale del Lavoro in sintonia con le scelte della Diocesi ambrosiana fino al suo ultimo mese di vita. Con il Sigillo alla memoria viene oggi riconosciuto come un esempio che incita tutti a proseguire con responsabilità e attenzione nel proprio cammino di ogni giorno.

Silvia Guberti, tenente degli alpini

Ventottenne soldatessa di Muggiò (MB), fa parte di una task force di stanza a Herat, in Afghanistan, dove ha deciso di portare il velo per facilitare il suo compito con la popolazione femminile, riuscendo a conseguire ottimi risultati. Il suo operato è portato ad esempio di tutta la NATO e viene ora seguito anche da eserciti di altri Paesi. Il Sigillo longobardo è un riconoscimento alla sua capacità e intraprendenza nell’abbattere un muro che sembrava insormontabile tra la cultura fondamentalista islamica e quella occidentale, a vantaggio della crescita della popolazione femminile afghana. {/xtypo_rounded2}

 

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi