28 Novembre 2020 Segnala una notizia

Monza, i posti di lavoro sono pochi e solo per raccomandati

16 Settembre 2010

Monza-Cam-Com-MBPochi posti di lavoro, profili professionali altamente specializzati, ma per lo più riservati al raccomandato di turno. E’ questa la fotografia che Camera di commercio di Monza ha scattato al mondo del lavoro brianzolo e lombardo. I numeri dello studio presentato ieri parlano di circa 6 mila posti liberi in Brianza (11 mila in Lombardia) e la top ten dei profili più richiesti vede al primo posto l’operaio specializzato dell’industria tessile.

Il settore dove sembrano esserci le migliori possibilità di trovare impiego è comunque quello dei servizi, in particolare quelli alla persona. Tuttavia, ogni sforzo rischia di essere vanificato perché la via maestra per ottenere il posto rimane sempre la spintarella: accade nel 50% dei casi, mentre società di selezione o centri per l’impiego non vanno oltre il 7%.

«In questo momento fra crisi e ripresa – spiega Carlo Valli, presidente della Camera commercio -, l’occupazione rimane un aspetto preoccupante. Abbiamo il dovere di sostenere le famiglie in difficoltà, i giovani in cerca di lavoro, e l’incontro fra la domanda e valli-carlo-presind-camcoml’offerta di occupazione. Per questo abbiamo dato vita allo sportello impresa lavoro e a uno sportello dedicato al design».

Lo studio della Camera di commercio mette in evidenza un saldo occupazionale negativo per il secondo anno consecutivo: – 3.750 posti di lavoro, contro i 3.040 del 2009. Le piccole e medie imprese sono quelle che risentono di più di questa situazione, mentre le medie e le grandi sembrano reagire in modo più efficace. «I tassi di variazione occupazionale per il 2010 sono negativi su tutti i fronti – commenta Renato Mattioni, segretario della Camera di commercio -. In particolare le costruzioni hanno fatto registrare un – 7%.

Solo sul fronte dei servizi sono stati registrati segnali positivi». Sono molto richiesti dirigenti, addetti specializzati nel commercio e nel settore vendite, nell’informatica, colf e badanti. Il titolo di studio più gettonato è il diploma, la laurea che offre più opportunità è invece quella in indirizzo economico.

«Siamo di fronte al classico bicchiere mezzo vuoto commenta Ermes Riva, segretario generale Cgil Brianza – è la situazione rischia di precipitare drammaticamente se non saranno rinnovati gli ammortizzatori sociali delle aziende che ne hanno fatto richiesta».

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi