04 Marzo 2021 Segnala una notizia

Monza, distributore di idrocarburi nel Parco. Faglia: “Un delitto”

22 Settembre 2010

parcodimonza1Scintille in quel di Monza, oggetto del contendere: il nuovo distributore di biocarburanti previsto all’interno del Parco. Una partita a tre, da una parte, la giunta, capitanata dal sindaco Marco Mariani, rea, a quanto pare, di avere approvato, venerdì 10 settembre, il progetto in questione senza ricorrere al voto del consiglio comunale.

Dall’altra parte, appunto, la minoranza, nello specifico Michele Faglia, che con due interpellanze, datate 6 e 20 settembre, denuncia vizi procedurali, di concetto e ambientali relativi al piano di lavoro. Nel mezzo, ma non troppo, Sias S.p.a., società che gestisce l’Autodromo nazionale di Monza e ideatrice del progetto.

«Che lo facciano fuori – tuona Faglia – il distributore di idrocarburi è incompatibile con il Parco, ci sono vincoli nazionali a prova di qualsiasi commissione ambiente a dimostrarlo, inoltre, esiste un piano regolatore che avrebbe già previsto dove localizzare questo genere di strutture, infine, come se non bastasse, questo scempio metterebbe a repentaglio la sicurezza dei fruitori del Parco, del campeggio, della piscina e dell’autodromo stesso. E come mai non è stata interpellata la Commissione Parco? È un vero e proprio delitto».

Maffe-Pierfranco-MB«Si tratta di un’iniziativa che va a beneficio della comunità – rivela, invece, Giorgio Beghella, direttore tecnico Sias – l’Autodromo intende abbracciare i nuovi temi legati al trasporto nel rispetto dell’ambiente. I giochi politici di queste settimane a noi non interessano».

«Entro 60 giorni – spiega Pierfranco Maffè, assessore al Parco del comune di Monza – verrà convocata una conferenza di servizi che delineerà meglio alcuni aspetti del progetto. La questione, comunque, non è vincolata al voto del consiglio comunale, mentre il parere della Commissione Parco verrà senza dubbio ascoltato e ponderato, mentre, qualora il progetto costituirà variante urbanistica andrà, come da prassi, all’approvazione del consiglio. Stiamo, comunque, ancora raccogliendo pareri. E’ presto per tempistiche e lavori».

Il 15 luglio 2010 la Commissione Ecologia ha espresso parere favorevole a maggioranza sulla proposta di insediamento di un nuovo impianto di distribuzione stradale di carburanti (metano, idrometano, gpl, idrogeno gassoso, idrogeno liquido), aperto al pubblico e ubicato all’interno del Parco di Monza con ingresso da Porta Biassono Santa Maria delle Selve su un’area di 8.872 metri quadrati attualmente a prato e bosco che verrebbe trasformata – secondo alcune indiscrezioni trapelate dalla minoranza – con l’abbattimento di 45/50 alberature per la creazione di una pensilina, box di servizio fuori terra in calcestruzzo per metano idrogeno e idrometano, serbatoio interrata di stoccaggio per gpl con pensilina di copertura, locale del gestore fuori terra di 60 mq. dotato di servizi igienici, impermeabilizzazione e pavimentazione di metri quadrati. 2.437 per strade in bitume tradizionale e la rimanente area da pavimentare con green block.

Ultima modifica, mercoledì 22 settembre, ore 16.00

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi