23 Novembre 2020 Segnala una notizia

Monza, Comitato Brianteo: «Prostituzione intollerabile». Villa: «Basta delegittimazioni»

13 Settembre 2010

carabinieri-lucciolePolo commerciale e sportivo di giorno, calamita per delinquenti e prostitute la sera. Curioso il paradosso che attanaglia il quartiere Brianteo, a Monza; una sorta di doppia personalità degna del miglior Stevenson che, però, non sembra essere vista di buon occhio dal comitato di quartiere, il Comitato Brianteo.

Con un comunicato stampa, Lorenzo Desio, presidente del Comitato, denuncia la situazione definendo la zona «terra di nessuno».

«Al termine delle ferie estive, – continua Desio – il Comitato Brianteo che ha monitorato con attenzione la situazione di degrado che attornia ogni sera lo Stadio di Monza, registra purtroppo la conferma di ciò che già prefiguravamo a luglio. Esaurito l’exploit dell’Amministrazione che aveva, per tre giovedì consecutivi (quando avvenivano veri e propri raduni di Tuning, ovvero di veicoli modificati), riportato l’ordine nei posteggi circostanti lo stadio, siamo immancabilmente ritornati all’usuale stato di abbandono».

«La situazione della prostituzione – incalza il presidente – (di tutti i tipi di sesso immaginabili) è un fenomeno che non conosce freno e consegna un’immagine di Monza ridotta a squallido mercimonio che si consuma nell’indifferenza delle Istituzioni e dei Cittadini ormai assuefatti a spettacoli di ogni genere quali accoppiamenti a cielo aperto, urla, risse, eccetera. A ciò si aggiunga che le nostre continue lamentele ci costringono a esporci a possibili ritorsioni, senza che lo Stato si assuma le proprie responsabilità e lasciando alla nostra sola coscienza civica la continua segnalazione di illegalità diffuse. E’ assolutamente evidente che l’attività dell’Amministrazione in merito è gravemente lacunosa e gli scarsi risultati sono sotto gli occhi di tutti senza più alcuna scusante. La periferia di Monza, purtroppo, oggi, è alla stregua della zona di Melchiorre Gioia a Milano. La situazione è intollerabile».

Accuse importanti e, come da prassi, prontamente rispedite al mittente da Simone Villa, assessore alla Sicurezza di Monza: «Non ci si deve inventare che il problema della prostituzione sia esploso negli ultimi anni, ci troviamo a gestire un fenomeno che, addirittura, risponde a delle leggi di mercato in costante crescita. Almeno una sera a settimana una nostra pattuglia monitora la zona e alcuni risultati sono stati raggiunti, ma questa è una piaga che non si risolverà in uno o due mesi. L’amministrazione registra la volontà di fare polemica politica del signor Lorenzo Desio, mentre, invece, bisognerebbe essere seri e responsabili e non negare l’evidenza di un impegno congiunto tra comune e forze dell’ordine che, gestendo le non infinite risorse di cui dispongono, combattono egregiamente una battaglia difficile. Basta con queste delegittimazioni».

Pubblichiamo qui di seguito un filmato tratto da You reporter del 1 marzo 2008. La situazione da allora non pare essere più che tanto cambiata.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi