25 Novembre 2020 Segnala una notizia

Sei nuovi progetti europei di tutela della natura in Lombardia

5 Agosto 2010

Sono sei i progetti lombardi approvati nel quadro del programma europeo di tutela della natura LIFE+: cinque sono esclusivamente lombardi, e un sesto è in collaborazione con il l’Emilia Romagna. L’Agenzia per la promozione e lo sviluppo sostenibile dell’area metropolitana di Milano si occuperà del rapporto tra PMI e ambiente in aree produttive ecologicamente attrezzate; il Politecnico di Milano, con il progetto Green Innovation, valuterà come sostituire componenti automobilistici pesanti in acciaio o ghisa con elementi a base di magnesio. Il software sviluppato dalla NIER tratta i dati metereologici.

Il Comune di Milano, con il progetto Laika, mette in relazione contabilità, pianificazione e comunicazione con la riduzione dei gas a effetto serra. Regione Lombardia studierà gli effetti della presenza di scoiattoli grigi in diversi contesti, e infine l’Azienda Vittorio Tadini intende mitigare le emissioni dei gas a effetto serra provenienti dalle aziende lattiere nelle province di Lodi e Piacenza.

L’Italia è il Paese dell’UE che riceve il finanziamento più grande: quasi 95 milioni di euro, come la Spagna. Seguono a grande distanza Olanda (37 milioni), Svezia (35) e Germania (30). Il nostro Paese ottiene il maggior numero di progetti sostenuti da Life+: ben 56, rispetto ai 36 spagnoli e i 16 greci. In Italia settentrionale vengono sostenuti 11 progetti in Emilia Romagna, 5 in Lombardia, 4 in Liguria, 2 in Piemonte e in Veneto, più un paio transregionali.

In tutto sono 210 i nuovi progetti appena approvati nel quadro del programma (http://ec.europa.eu/life), attraverso il Fondo europeo per l’ambiente: l’investimento complessivo è di 515 milioni di euro, di cui 250 saranno coperti dal contributo UE. I progetti sono stati selezionati nell’ambito delle tre componenti del programma: natura e biodiversità, politica e governance ambientali e informazione e comunicazione.

I progetti LIFE+ Natura e biodiversità migliorano lo stato di conservazione di specie e habitat in pericolo. Saranno operativi 84 progetti in 24 Stati membri, per un investimento complessivo di 224 milioni di euro. La maggior parte di essi (74) contribuiscono all’attuazione delle direttive sugli uccelli e sugli habitat e alla realizzazione della rete Natura 2000. Gli altri 10 sono relativi alla biodiversità, una nuova categoria di LIFE+.

I progetti “Politica e governance ambientali” contribuiscono allo sviluppo di idee politiche, tecnologie, metodi e strumenti innovativi. Ce ne saranno 116, pubblici e privati, localizzati in 17 Stati e del valore totale di 278 milioni. Il settore prioritario è quello della gestione dei rifiuti e delle risorse naturali, seguito dalle risorse idriche e dall’innovazione. Poi, diversi temi tra cui aria, sostanze chimiche, cambiamenti climatici, energia, ambiente e sanità, foreste, rumore, protezione del suolo, approcci strategici e ambiente urbano.

Su Informazione e comunicazione l’obiettivo è quello di divulgare informazioni sulle questioni ambientali, e promuovere la sensibilizzazione alla prevenzione degli incendi boschivi. Gli Stati interessati sono 7 e l’investimento di circa 13 milioni.

Janez Poto?nik, commissario europeo per l’ambiente, ha dichiarato in proposito: “Il programma LIFE+ continua a finanziare progetti innovativi e di grande qualità, che presentano un importante valore aggiunto per l’UE. Questi nuovi progetti, oltre a prestare un contributo significativo alla tutela della natura e al miglioramento dell’ambiente, contribuiranno anche a sensibilizzare i cittadini europei sulle principali sfide ambientali cui siamo confrontati, in particolare la perdita della biodiversità, la scarsità delle risorse idriche e i cambiamenti climatici.”

LIFE+ è lo strumento finanziario europeo per l’ambiente, provvisto di una dotazione complessiva di due miliardi e centoquarantatre milioni di euro per il periodo 2007-2013. La Commissione europea pubblica ogni anno un invito a presentare proposte di progetti LIFE+. Quello in corso, per il 2010, scade a settembre.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi