27 Novembre 2020 Segnala una notizia

Monza processo Al-Qaeda. Parole, ma il fatto non c’è stato: tutti assolti

7 Luglio 2010

monza-tribunaleIndagati per aver progettato in concorso attentati terroristici nel milanese, due magrebini arrestati nel dicembre 2008 per associazione a delinquere finalizzata al terrorismo internazionale e concorso esterno ad Al-Qaeda, sono stati assolti ieri mattina dalla Corte D’Assise di Monza, per non aver commesso il fatto. Ne avevano parlato, infatti, ma il reato alla fine non lo hanno commesso.

Nel 2008 gli investigatori si erano concentrati sul “Centro Pace” di Macherio, punto di incontro per cittadini immigrati di religione islamica, divenuto poi centro di preghiera. Secondo quanto ricostruito in pochi mesi dagli investigatori, su indicazione della Dda di Milano, Illhami e Ghafir, operai residenti a Giussano, progettavano stragi in tutto il milanese, tra cui la caserma dei Carabinieri di Giussano e un centro commerciale a Seregno, oltre che obbiettivi su Milano città. I due imputati inoltre, avevano scaricato da internet decine di manuali d’istruzione per imparare a costruire bombe. La Corte D’Assise di Monza, ieri mattina, presieduta dal Giudice Italo Ghitti, li ha però assolti entrambi, sebbene abbia ritenuto di obbligarli alla libertà vigilata come previsto per chi “prende accordi per la progettazione di un reato”.

“Hanno passato un anno e mezzo in carcere per delle chiacchiere fatte al telefono e per del materiale scaricato da internet. – commenta il legale difensore Barbara Manara – La Corte ha stabilito che esprimere pareri, anche se forti, non equivale alla configurazione del reato”. Le reazioni politiche però, non hanno tardato ad arrivare “Spero che l’assoluzione dei cittadini marocchini accusati di terrorismo internazionale e concorso esterno ad Al Qaeda sia stata ponderata a dovere – commenta Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord – Le conversazioni svolte all’interno e all’esterno del centro islamico di Macherio, intercettate dalla Procura, contenevano infatti delle dichiarazioni di intenti quanto meno sconvolgenti”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi