27 Novembre 2020 Segnala una notizia

Lissone, ucciso dopo una lite per una birra. Catturati i colpevoli

26 Luglio 2010

carabinieri-arrestoSono stati arrestati ed è già stato convalidato il fermo: i presunti assassini di Luigi Pagani, due incensurati di Muggiò, sono dietro le sbarre del carcere di Monza. E ci rimarranno, anche se sia loro che i famigliari giurano che non volevano certo ucciderlo. Si tratta di  Vito Antonio D’Apice, idraulico di 28 anni, e Stefano D’Ambrosio, operaio di 38 anni, presi dai carabinieri di Desio con una brillante operazione.

Il primo, poco dopo l’aggressione, rifugiatosi a casa della fidanzata a cercare conforto; il secondo invece nella notte successiva all’aggressione davanti al furgone di panini, dopo una fuga verso la Bergamo e il ritorno in città, per cercare un appiglio nel fratello.

Un ottimo successo, per i militari guidati dal capitano Cataldo Pantaleo, che dopo il fatto si sono subito mossi ascoltando i testimoni, scandagliando gli archivi nei propri uffici, attuando una serie di accertamenti tecnici sui telefonini dei due, appena li hanno identificati.

Per loro, a oggi, l’accusa è di omicidio preterintenzionale, ma potrebbe cambiare quando arriverà l’esito dell’autopsia, effettuata presso l’ospedale di Desio: c’è da accertare se davvero l’operaio di Desio che aveva chiesto loro una birra offerta, sia morto per la testa sbattuta contro l’asfalto, dopo i due pugni, o se siano stati gli stessi pugni, e il successivo calcio, a provocarla. A quanto pare dai primi riscontri, ancora da verificare, sarebbe stato il più giovane a sferrare il primo violento pugno, quello che ha fatto cadere per terra Pagani.

Intanto domani, martedì, è l’ora del dolore e delle lacrime, per i famigliari e gli amici di Luigi: alle 10.30, presso la basilica di Desio, si celebreranno i funerali.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi