03 Dicembre 2020 Segnala una notizia

I brevetti UE: nuove proposte per rilanciare l’innovazione delle imprese

6 Luglio 2010

Oggi le invenzioni possono essere protette in Europa da brevetti nazionali oppure da un brevetto europeo rilasciato centralmente dall’Ufficio europeo dei brevetti. Si tratta di un passaggio di fondamentale importanza per tutelare le innovazioni delle imprese e quindi garantirne i profitti.

Il sistema attuale comporta però alcuni problemi che ne limitano l’utilizzo. Innanzitutto, è estremamente costoso e complesso convalidare e far rispettare i brevetti europei nei singoli paesi dell’UE. In media un brevetto europeo è convalidato solo in cinque paesi, con una conseguente frammentazione del mercato europeo. Questa frammentazione rende meno redditizie le invenzioni brevettate, il che scoraggia l’innovazione e le attività transfrontaliere. Tutto ciò rende meno competitiva l’economia europea.

L’UE sta lavorando per un nuovo brevetto europeo, valido in tutto il suo territorio. Il sistema per ottenere un brevetto europeo non muterà, ma gli inventori avranno una nuova possibilità, quella di ottenere un brevetto europeo automaticamente applicabile in ciascun paese dell’UE. Il nuovo brevetto europeo, non dovendo essere convalidato ogni volta nei diversi paesi, sarà più semplice e notevolmente più economico dell’odierno brevetto europeo.

Ma perché un simile brevetto possa esistere, occorre mettersi d’accordo sul regime delle traduzioni. Come si sa, infatti, le lingue ufficiali dell’Unione sono 23 ma il mercato è, o dovrebbe essere, uno solo.

La Commissione europea ha appena presentato la sua proposta. Le domande di brevetto europeo possono essere depositate in qualsiasi lingua ufficiale dell’UE, compreso ovviamente l’italiano. L’Ufficio europeo dei brevetti esamina le domande e rilascia i brevetti in inglese, francese o tedesco, le sue lingue di lavoro. L’Ufficio dovrà tradurre a sue spese le domande di richiedenti dell’UE in lingue diverse dalle tre citate.

Essere protetti da un brevetto europeo diventerà meno caro e più facile. I benefici saranno importanti per l’UE nel suo complesso, ma soprattutto per inventori e imprese. A livello europeo, aumenterà l’integrazione tra i mercati nazionali e l’Europa diventerà più concorrenziale e innovativa. Per le imprese, un brevetto sarà meno caro e migliorerà quindi il rapporto costi/benefici, la procedura per ottenere un brevetto sarà più semplice e il brevetto europeo garantirà la certezza del diritto. Le traduzioni automatiche, infine, integreranno le traduzioni umane e accresceranno la disponibilità e la diffusione dell’informazione tecnologica.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi