30 Novembre 2020 Segnala una notizia

Seregno, per i vandali nelle scuole c’è vita dura

29 Giugno 2010

«D’ora in poi chi rompe paga» – non poteva essere più chiaro l’Attilio Gavazzi, assessore alla Pubblica Istruzione di Seregno. Ha messo nero su bianco con i dirigenti scolastici dell’Istituto Comprensivo “Moro” e dell’Istituto superiore “Parini” per la palestra di viale Tiziano, un accordo per fermare i danni provocati alle strutture scolastiche.

«Ma il progetto va oltre nelle prossime settimane verrà presentato anche ad altre istituti» – precisa Gavazzi. Nell’accordo il Comune , in sostanza, non è più disposto a mettere mano al portafoglio ogni volta che vengono rotti attrezzature, vetrate, computer. «Le due scuole si impegnano a pagare all’Amministrazione i danni provocati da atti vandalici, qualora venga individuato inequivocabilmente il responsabile. Non si tratta di una decisione contro gli istituti scolastici, ma, anzi, concordata con i dirigenti perché va nella direzione di aumentare il senso di responsabilità degli studenti. All’inizio di ogni anno scolastico l’Amministrazione consegna alle scuole strutture dove i ragazzi possono svolgere in sicurezza l’attività didattica. E’ giusto, che alla fine dell’anno, ci siano riconsegnate nelle medesime condizioni, perché gli studenti devono capire che le aule delle loro scuole sono come se fossero la loro casa», aggiunge l’ assessore.

L’accordo, che resterà in vigore per i due prossimi anni scolastici, nasce in particolare per disciplinare l’uso degli spazi della struttura di viale Tiziano, palestra, spogliatoi e, all’esterno pista di atletica e campo sportivo.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi