25 Febbraio 2021 Segnala una notizia

Parte Scientix, il sito sui progetti scientifici

21 Giugno 2010

ScientixÈ nato Scientix, un nuovo portale web rivolto a tutti gli appassionati di educazione scientifica (http://scientix.eu), che consente l’accesso a materiali didattici, risultati di ricerche e documenti politici provenienti dai progetti europei di educazione scientifica finanziati dall’UE e da diverse iniziative nazionali.

Scientix è rivolto a insegnati, ricercatori, responsabili politici, operatori locali, genitori e appassionati di educazione scientifica. Sono tre le parole chiave che riassumono la filosofia della piattaforma: ricerca, risultato e impegno.

Per mantenere vivo e costante il rapporto con gli interessati è prevista la diffusione mensile di un bollettino elettronico per comunicare gli aggiornamenti del portale. Il portale per il momento è disponibile in sei lingue (italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo e polacco) e presenta i principali risultati dei progetti europei finanziati dall’UE con il 6° e il 7° programma quadro sulla ricerca, del programma sull’apprendimento permanente e delle diverse iniziative nazionali.

Il progetto Scientix è curato da European Schoolnet (EUN), una rete di 31 ministeri dell’Istruzione europei e di Paesi terzi istituita più di dieci anni fa per apportare innovazione ai processi didattici e di apprendimento dei Ministeri dell’Istruzione, delle scuole, degli insegnati e dei ricercatori.

Scientix non è però solo un sito web, ma è anche un aggregatore culturale: nei prossimi tre anni si organizzeranno svariati eventi e seminari: l’evento principale sarà la conferenza Scientix che si terrà tra il 6 e l’8 maggio 2011, per promuovere le attività di rete fra le comunità scientifiche ed educative e per fornire informazioni sui servizi in linea.

La Commissaria europea per la ricerca, l’innovazione e la scienza Máire Geoghegan-Quinn ha dichiarato: “Scientix consentirà a tutti gli insegnanti e gli studenti di materie scientifiche di beneficiare dell’eccellente materiale didattico sviluppato dai progetti di ricerca europei e nazionali e contribuirà in tal modo a interessare i giovani alle scienze, massimizzando nel contempo il valore di ciascun euro speso dall’Europa per l’educazione scientifica. Sarà anche un luogo nel quale gli appassionati di scienza potranno scambiarsi informazioni e opinioni”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi