05 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Ok fra Asl e comune di Vimercate. Ma Cagliani (Noi per Vimercate) non si fida

21 Giugno 2010

paolo-brambilla

Si riaprono le trattative fra la città di Vimercate e la Asl Monza e Brianza, non senza qualche aspra polemica tra maggioranza e opposizione, dopo la doccia gelata del 30 aprile data della lettera firmata dal direttore generale dell’ente sanitario, Pietrogino Pezzano, indirizzata a palazzo Trotti nella quale si declinavano come nuova sede le sale dell’ospedale vecchio di via Cereda 5 per la frazione arcorese di Bernate.

Il primo cittadino Paolo Brambilla, accusato dall’opposizione cittadina di superficialità nei confronti della situazione che si è venuta a creare, ha voluto esprimere le proprie ragioni a riguardo.

«Non mi è proprio andato giù questo cambio di rotta dell’Asl e le lettere del direttore generale Pezzano: dopo anni di trattative (dal 2007,ndr) e dialogo con la Asl per mettere a disposizione i locali dell’ospedale storico e dopo la firma dell’accordo di programma il 9 aprile dell’anno passato, di punto in bianco abbiamo ricevuto una lettera che in poche righe depennava la nostra “candidatura” ad ospitare il distretto sanitario a favore di un altra locazione a causa dell’insufficienza dei nostri spazi offerti. Cosa non vera e soprattutto irrispettosa dopo decine di incontri preliminari».

Ma Alessandro Cagliani capogruppo della lista civica “Noi per Vimercate” vede diversamente lo svolgimento dei fatti «Non c’è nessuna carta firmata che sancisce che la Asl di Monza e Brianza si è impegnata formalmente ad aprire i nuovi uffici del distretto sanitario a Vimercate. E francamente mi da fastidio che in consiglio comunale il sindaco Brambilla sventoli un accordo di programma dove non si parla di nessun impegno formale ma bensì di “desiderata” da parte del comune nei confronto dell’azienda sanitaria»

All’articolo 9 dell’accordo di programma siglato il 9 aprile 2009 fra Regione Lombardia, Azienda ospedaliera di Desio e Vimercate e lo stesso comune si parla appunto degli impegni presi da parte della regione e dell’azienda ospedaliera riguardo all’area dell’attuale ospedale dove non si cita, come Cagliani afferma, nessun tipo di accordo sul riutilizzo dei locali di via Cereda 6. «Sia nei mesi precedenti che ora, la mia volontà non è certo quella di lavorare e dialogare con la Asl a suon di carta bollata – replica il sindaco Brambilla – ma bensì attraverso la discussione e la mediazione fra enti competenti e seri. Per fortuna ora la situazione si è ristabilita e Pezzano ha dato tutta la disponibilità per portare avanti il progetto. Certo non mi spiego del tutto da cosa siano derivati questi continui cambi di rotta. E’ dal 2007 che pressiamo la asl per destinare i locali attualmente occupati dal Cup e dai reparti di medicina in via Cereda per il nuovo centro del distretto e le discussioni del progetto sono sempre andati avanti.

Pezzano ci ha garantito che tutti gli uffici presenti a Vimercate rimarranno nella nostra città, per gli altri sparsi sul territorio se ne potrà discutere; sto parlando della medicina del lavoro ora situato all’ex sanatorio di Ornago e gli uffici situati a Usmate. A luglio convocherò un incontro con Pezzano e tutti i comuni del vimercatese, per discutere e parlare del progetto».

Secca la replica di Cagliani «Più che sperare nella capacità del sindaco di portare il Distretto e i suoi uffici a Vimercate – afferma Cagliani – dobbiamo sperare nella capacità e nella volontà della Asl e del dottor Pezzano di portare il centro del distretto nella nostra città».

Arcore sembra non avere perso del tutto le chance di ospitare alcuni uffici della Asl, e da alcune indiscrezioni il dialogo fra il comune i dirigenti dell’azienda sanitaria sembrano continuare.

«Francamente ho trovato alquanto bizzarra la proposta di spostare il centro del distretto sanitario nelle vicinanze del semaforo di Bernate – afferma Brambilla – una zona attualmente senza collegamenti con i servizi pubblici sarebbe dovuta diventare il punto di riferimento per un bacino di circa 200.000 persone (tutta l’area del vimercatese,ndr), quando invece a Vimercate a 100 metri da via Cereda si trova una stazione di bus che collegano tutta l’area».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi