05 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Muggiò, ladri centauri acciuffati dai carabinieri

9 Giugno 2010

Hanno perso sia la gara di velocità in moto che quella di resistenza di corsa. Duplice ko per i due ladri che l’altra notte hanno tentato di farla franca, dopo un furto, con i carabinieri alle calcagna. Una competizione stravinta dai militari, che sono riusciti così a consegnare alla magistratura i due giovani: un 17enne slavo habituè dei furti, e un amico 23enne italiano. Ma non è stato facile.

L’operazione comincia per caso. I due ragazzi stanno perlustrando Muggiò a caccia di qualcosa di appetibile. Lo trovano in via Milano, dove notano una fiammante moto di grossa cilindrata, una Ducati Monster, in strada. Si lasciano ingolosire e, senza troppe difficoltà, riescono ad accaparrarsela: un paio di abili mosse e il motore è pronto a ruggire. Quindi, scappano via.

Alla Taccona, però, per la precisione in via Sondrio, devono fare i conti con una pattuglia della stazione cittadina. I carabinieri hanno il guizzo giusto, con l’intuito, e provano a fermare i due sconosciuti. Che, ovviamente, non sono d’accordo: ne nasce così un lungo inseguimento. A Nova, i due mollano la moto lanciandola verso il canale e proseguono di corsa. Ma anche in questo caso non riescono a fare perdere le loro tracce e alla fine devono alzare bandiera bianca.

La moto viene recuperata e restituita alla proprietaria, una 45enne muggiorese. I due vengono portati al fresco, uno al minorile e l’altro a Monza. Già processato per direttissima, il 23enne, è stato condannato a 9 mesi ma subito rilasciato con la condizionale.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi