28 Novembre 2020 Segnala una notizia

Monza. Variante al pgt, via libera fra le polemiche. Viganò: “La giunta svende il territorio”

21 Giugno 2010

monza-comuneCritiche e polemiche per la nuova variante al Piano di governo del territorio approvata dall’amministrazione Mariani. Il documento, presentato sabato mattina dal sindaco e dall’assessore all’Urbanistica, Silverio Clerici, contiene una disponibilità di metri cubi di residenziale per i prossimi cinque anni di circa 1 milione e mezzo.

I partiti di minoranza hanno subito bollato il piano come un vero e proprio tentativo “di svendere il territorio”. Il primo cittadino invece ha sottolineato come lo strumento consentirà alla città di “avere in cambio di nuve case asili nido, piste ciclabili, parchi, centri anziani e ogni altro servizio di cui la città ha bisogno”. Il Pgt è stato approvato dalla giunta venerdì sera al termine di un percorso durato oltre sei mesi.

La previsione è di portarlo in consiglio comunale il prossimo autunno e per quella data si prevede l’inizio della battaglia politoco urbanistica fra centro sinistra e centro destra. In gioco ballo c’è il futuro di alcune delle più grandi aree verdi della città come Cascinazza che, soprattutto in vista di Expò, sono finite nel mirino di costruttori e operatori del mercato immobiliare. “La variante è stata necessaria per rendere meno ingessato il Piano – spiega l’assessore Clerici -. Questo però non significa che i privati possono fare quello che vogliono. Anzi, abbiamo imposto indici molto rigidi e ogni qual volta verrà concessa una nuova cubatura la città ne trarrà vantaggio in termini di servizi”. Complessivamente, fra residenziale, sanitario, terziario, e produttivo, sono previsti oltre 4 milioni di metri cubi, il 30% da recuperare attraverso la trasformazione di strutture già esistenti.

La città è stata suddivisa in sei aree: il polo del Parco Villoresi, il Polo Cascinazza, il polo multifunzionale, il polo dell’energia rinnovabile e il polo tecnologico terziario, oltre a 38 ambiti. La variante ha però scatenato le critiche da parte dell’opposizione. In particolare della lista Faglia e del consigliere Alfredo Viganò, ex assessore all’urbanistica, e padre del Pgt che sta per essere modificato. “La realtà – conclude tuttavia Alfredo Vigano, consigliere della lista Faglia – è che da un punto di vista culturale, sociale, ambientali ed urbanistico, questa è la peggior variante possibile”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi