30 Novembre 2020 Segnala una notizia

Monza, Pd: «Villa Reale regalata ai privati». Mariani: «È l’unico appalto possibile»

9 Giugno 2010

villa-reale-monzaIl Partito Democratico di Monza e Brianza non ci sta. Il bando per la ristrutturazione della Villa Reale, gestito da Infrastrutture Lombarde Spa, e illustrato durante il consiglio comunale monzese di lunedì 7 giugno da Alberto Rognoni, amministratore delegato dell’azienda, pare un nodo inestricabile per la corrente brianzola di centro sinistra.

Infrastrutture Lombarde Spa, società di Regione Lombardia, è la stazione appaltante dei lavori di ristrutturazione che complessivamente ammontano a 110 milioni di euro. Il primo lotto di lavori riguarderà la parte centrale della Villa Reale per un totale di 23 milioni, di cui 5 saranno finanziati dai privati. Del consorzio, oltre a Regione Lombardia che ha aderito stanziando 20 milioni di euro, fanno parte il ministero dei Beni culturali (che ha stanziato 1 milione) e il Comune di Monza, che con il sindaco Mariani presiede il Consiglio di amministrazione.

«Il corpo centrale della Villa Reale di Monza – tuona Roberto Scanagatti, capogruppo monzese del Pd – sarà regalato ai privati per i prossimi 30 anni. Il sindaco di Monza, Marco Mariani, che è anche presidente del Consorzio per il recupero della Villa, Regione Lombardia e Provincia di Monza hanno abdicato al proprio ruolo, che è quello di concorrere a decidere quale sarà l’offerta culturale e museale di uno dei complessi monumentali più importanti della Brianza e della Lombardia. Ci penseranno i privati ed è facile prevedere che l’unico faro sarà il profitto».

consigliocomunale-monza«La realtà ha superato i nostri peggiori timori, – continua Scanagatti – Rognoni ha confermato che in cambio della propria quota i privati gestiranno per i prossimi 30 anni praticamente tutto il corpo centrale della Villa, cioè il più pregiato, composto da cortile, primo e secondo piano nobile e belvedere più un’altra parte dell’ala nord. In totale circa 9000 metri quadrati. Il pubblico potrà gestire gli spazi nobili per pochissimi giorni all’anno, in più riceverà un canone annuo irrisorio, pari a 30 mila euro e solo lo 0,5% del fatturato”.

«Quel che è peggio – dichiara Giuseppe Civati, consigliere regionale del Pd – è che il consorzio avrà pochissimi margini per decidere l’offerta culturale e museale di uno dei complessi monumentali più importanti della Brianza e della Lombardia. E’ una svendita ai privati orchestrata da Formigoni, dato che Regione Lombardia è al momento il soggetto più forte all’interno del Consorzio per il recupero»

I consiglieri regionali democratici, Giuseppe Civati ed Enrico Brambilla, e il capogruppo del Pd in Provincia di Monza, Gigi Ponti, hanno quindi annunciato interrogazioni ai presidenti Roberto Formigoni e Dario Allevi.

{xtypo_rounded2}La replica del sindaco Mariani
(scritto da Riccardo Rosa)

mariani-marco-sindaco-monza“Questo è l’unico appalto possibile – dice il primo cittadino -, grazie al quale fra l’altro il privato si farà comunque carico della manutenzione”. Non ha usato molti giri di parole il sindaco, Marco Mariani, per rispondere alle polemiche sollevate dal Pd sul bando di Villa Reale. Mariani ha sottolineato come “Regione Lombardia, di cui Infrastrutture Lombarde è il braccio operativo, è l’unica ad avere stanziato dei fondi e che l’amministrazione monzese si sente sostanzialmente protetta. Noi non avremmo potuto farci carico della manutenzione e che un privato ci guadagni dalla gestione è tutto sommato una cosa normale”. Inoltre, ha sottolineato Mariani, la grave assenza del ministero ai Beni Culturali, “che al momento della costituzione del Consorzio di gestione avevano promesso 1 milione di euro, ma che fino a ora non ha ancora sganciato un centesimo”.{/xtypo_rounded2}

 

 

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi