24 Novembre 2020 Segnala una notizia

Il diktat dell’onorevole Centemero. «Uniti nel Pdl Monza e Brianza o fuori!»

2 Giugno 2010

elena_centemero«Il Popolo della libertà in Brianza deve mantenere una forte coesione interna. Lo chiede il coordinamento regionale, ma soprattutto lo vogliono i nostri elettori che solo due mesi fa hanno riconfermato il Pdl come primo partito della Provincia, con il miglior risultato di tutta la Lombardia. Bisogna smetterla di fare clamore e colpi di mano. Nessuno deve sostituirsi agli organi competenti e fare processi mediatici, sarà la magistratura a fare chiarezza.

Credo sia necessario rispettare l’invito del coordinamento regionale: ritrovare unità d’intenti nel rispetto del partito e delle persone che lo compongono». Queste le parole ferme dell’onorevole Elena Centemero dal 2008 deputato che scende in campo dopo le recenti vicissitudini giudiziarie che stanno travolgendo il Pdl Monza e Brianza. L’onorevole fa parte della commissione Cultura e di quella delle Politiche dell’Unione Europea al Parlamento italiano. È originaria di Arcore, ma vive a Lesmo. Brianzola doc, con la Brianza nel cuore.

Le elezioni regionali di quest’anno sono le prime che hanno visto la partecipazione del nostro territorio come Provincia, lei in qualità di coordinatore di Monza e Brianza per il Pdl ha ottenuto appunto il più grande risultato delle province lombarde: qual è il suo commento, oggi, a freddo?

matteo_speziali_elena_centemero«Ci siamo presentati per quello che siamo: una squadra, composta da diverse correnti ma uniti da principi quali la libertà e un forte attaccamento a certi valori, come l’amore per il nostro territorio. Chi la pensa diversamente, può tirasi fuori, ma non alimentare tensioni che non portano a nulla. E poi noi siamo il partito della gente, che sta in mezzo alla gente e quindi sappiamo cosa dobbiamo fare perché conosciamo i loro problemi.».

A proposito della nuova Provincia di Monza e Brianza: a giugno il nuovo ente compirà un anno, qual è la sua opinione sull’operato fatto fino ad oggi?

«Se devo realizzare un bilancio questo non può che essere positivo, visto l’operato fatto dal suo presidente, Dario Allevi, e dalla sua squadra. Credo che la provincia di Monza e Brianza si stia rivelando per quello che abbiamo sempre detto essere: un ente utile, ma snello che possa fare da collegamento tra le esigenze dei comuni e le priorità della regione Lombardia».

A questo punto non resta a Monza e Brianza che agire da provincia: a suo parere quali politiche ritiene possano essere adottate sul fronte cultura in Brianza?

«Siamo in una provincia ricchissima di associazioni culturali, una ricchezza che in molti ci invidiano, ma è anche vero che con la nascita del nuovo ente ci dovranno essere maggiori sforzi per avere politiche culturali coordinate e a volte unitarie per non disperdere risorse, ma anche per trarre beneficio dalla pluralità di esperienze».

Cosa significa per questo territorio avere dei parlamentari che lo rappresentano?

«In una parola concretezza. Conosciamo il nostro territorio, le sue problematiche e a Roma a noi spetta il compito, ognuno per le materie che gli sono competenti, di portare avanti le varie istanze.

Può farci un esempio?

L’avvio dei lavori per il recupero di Villa Borromeo ad Arcore che da oltre 30 anni aspettava fondi per il restauro. Abbiamo fatto un magnifico gioco di squadra tra l’Amministrazione e il ministro alla Cultura, Sandro Bondi: siamo riusciti a trovare 500 mila euro: il restauro è partito secondo il progetto già approvato dell’architetto Carmassi e ora non si fermeranno più».

In pratica è stato decisivo l’intervento dell’Onorevole Elena Centemero per sbloccare i finanziamenti di Arcus, società costituita dal Ministero dei Beni Culturali e dal Ministero dell’Economia: «È il primo passo per avviare la rinascita di un patrimonio storico di Arcore e di tutta la Brianza» – conclude l’onorevole.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi