30 Novembre 2020 Segnala una notizia

Erasmus: record di studenti che ricevono un aiuto dell’UE per lo studio o la formazione all’estero

29 Giugno 2010

Cresce a livelli record il numero di studenti che si è recato all’estero per soggiorni di studio o stage presso imprese grazie al sostegno dell’UE, nel quadro del programma Erasmus. Ha sempre più successo il più noto dei programmi europei, esteso da qualche mese anche ai giovani imprenditori, oltre che agli universitari.

Secondo i nuovi dati pubblicati oggi, quasi 200 000 studenti universitari hanno ottenuto una borsa di studio per seguire corsi o formazioni all’estero nello scorso anno accademico. Ciò rappresenta un 8,7% in più rispetto all’anno accademico precedente e significa che oltre due milioni di giovani europei hanno beneficiato del sostegno del programma Erasmus a partire dalla sua creazione nel 1987. L’aumento maggiore riguarda il numero di studenti che hanno effettuato stage presso le imprese, salito di oltre il 50% rispetto all’anno passato.

Androulla Vassiliou, commissaria europea responsabile per l’istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù, ha commentato: “Chiedete a coloro che sono entrati a far parte della “generazione Erasmus” e vi diranno quanto questa esperienza li abbia aiutati nella loro crescita accademica e personale, nonché nel trovare un lavoro una volta finiti gli studi. Con la nuova iniziativa “Youth on the Move” intendiamo ampliare questo esempio di successo europeo e trasformarlo in opportunità per tutti i giovani.”

Nel corso dell’anno accademico 2008/09, 198 600 studenti in totale si sono recati in uno dei 31 paesi partecipanti al programma Erasmus (i 27 Stati membri dell’UE, più Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Turchia). Questo numero record rispecchia un aumento del 12% del bilancio disponibile nel 2008/09 per studi, stage presso le imprese e altre azioni di mobilità nel quadro di Erasmus. La borsa mensile media offerta ai partecipanti nel 2008/09 è inoltre passata da 255 a 272 euro.

A partire dal 2007, il programma Erasmus ha offerto agli studenti la possibilità di recarsi all’estero per effettuare stage presso le imprese o altre organizzazioni. Nel 2008/09 hanno beneficiato di questa possibilità 30.400 studenti, con un aumento di oltre il 50% rispetto all’anno precedente. La crescente popolarità di questi stage si spiega in particolare col desiderio degli studenti di migliorare le proprie prospettive occupazionali grazie a una formazione pratica.

Francia, Spagna e Germania fanno la parte del leone. La maggior parte degli studenti Erasmus proveniva dalla Francia (28 300 studenti), dalla Germania (27 900) e dalla Spagna (27 400), mentre la destinazione preferita degli studenti Erasmus è stata la Spagna (33 200 studenti), seguita dalla Francia (24 600) e dalla Germania (22 000).

Si calcola attualmente che il 4% degli studenti europei riceva una borsa Erasmus in un determinato momento dei propri studi. Il programma Erasmus ha finanziato oltre 36 000 scambi di personale degli istituti di istruzione superiore (+ 13,6%): In 28 600 casi i docenti hanno ricevuto una borsa per insegnare all’estero e in 7 700 casi il personale ha soggiornato in un altro paese nel quadro di formazioni presso imprese o istituti partner.

L’Italia è il Paese con più richieste per i corsi di lingue straniere, mentre arriva dopo Germania e Spagna sulla partecipazione dei docenti al programma. Secondo studi indipendenti, il programma Erasmus ha avuto un impatto sostanziale sotto molti punti di vista: i partecipanti acquisiscono competenze che migliorano le loro future possibilità di inserimento professionale o, nel caso del personale in servizio, le loro prospettive di carriera; l’ambiente degli istituti di istruzione superiore si internazionalizza ed essi introducono nuovi metodi didattici e nuovi servizi, migliorano la propria capacità di gestione, rafforzano le attività di ricerca e creano legami con le imprese.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi