03 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Brugherio. Nuova sede per centro oncologico “Lampada di Aladino”

14 Giugno 2010

Petruzzelli-ProgettoIl progetto c’è. A settembre partono i lavori per la ristrutturazione della palazzina di via Dante 112 (la ex palazzina uffici della Marzorati), che daranno una nuova sede alla Lampada di Aladino di Brugherio. Associazione che da 10 anni offre assistenza globale al malato oncologico: ascolto, orientamento, sostegno e supporto psicologico, trasporto, riabilitazione e molto altro.

La sede è stata concessa dal Comune in comodato d’uso per 30 anni, in cambio di lavori di ristrutturazione che la Onlus ha deciso di sostenere coinvolgendo anche la popolazione, “vogliamo che Brugherio la senta propria – commenta Davide Petruzzelli, Presidente dell’associazione – Ma servirà anche tutta la provincia, proprio per la molteplicità di servizi che offriremo”.

Aladino-confPunto cardine del modus operandi dell’associazione è la visione del malato di tumore non come paziente ma come persona, che può trovare nella struttura strumenti adeguati per combattere la propria battaglia con dignità in un ambiente serio e rispettoso delle diverse esigenze, grazie ad una rete di volontari, attualmente 50, che rendono possibile tutto questo.

600 metri quadrati divisi fra seminterrato con una palestra, primo piano con sette ambulatori e studi medici, e al secondo un’aula per la formazione e due uffici. Un progetto unico nel suo genere in Lombardia con una nuova filosofia medico-assistenziale, «ci occuperemo del benessere del malato anche nella fase acuta – precisa Petruzzelli – ma non solo lavoreremo moltissimo sulla prevenzione con la formazione nelle scuole, e serate informative aperte al pubblico e poi attenzione alla riabilitazione» Il paziente che si affiderà al centro sarà seguito a 360 gradi, un approccio quindi di assistenza globale e multidisciplinare . «Saremo in grado di offrire dai semplici consigli fino all’intervento dello specialista» – conclude il presidente Petruzzelli.

La ristrutturazione riguarda solo i locali interni e per giugno del prossimo anno è previsto il taglio del nastro. “Adesso arriva la parte più difficile – aggiunge il sindaco Maurizio Ronchi – trovare i soldi. Dobbiamo coordinarci il più presto possibile e anche il Comune farà la sua parte per aiutare l’associazione”.

In foto: in apertura Davide Petruzzelli
Sotto da sinistra: Carlo Nava assessore ai Servizi Sociali , Maurizio Ronchi sindaco, Davide Petruzzelli presidente Lampada di Aldino e Roberto Bollina responsabile scientifico della Lampada di Aladino

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi