25 Febbraio 2021 Segnala una notizia

Monza, il Pd punta il dito contro la gestione del Parco e della Villa Reale: «Stato di abbandono totale»

29 Maggio 2010

villa-reale-fronteIl gotha del Partito Democratico brianzolo si è dato appuntamento in Villa Reale, a Monza, davanti all’ingresso principale. C’erano proprio tutti, da Maurizio Martina, segretario lombardo, a Enrico Brambilla, segretario provinciale, passando per Marco Sala, segretario cittadino e Gigi Ponti, capogruppo in provincia di Monza e Brianza.

Si sono schierati, ieri 28 maggio, come un plotone d’esecuzione, e hanno bombardato di critiche la maggioranza. Tema del contendere: la gestione della Villa Reale e del Parco di Monza e «l’oggetto misterioso», per dirla come loro, il meglio noto Consorzio Parco.

pd-conferenza-in-villaMolti gli aspetti toccati durante l’incontro e approfonditi da un dossier intitolato: ‘Il Parco e la Villa che vogliamo’. Nel documento si denuncia come stia sfumando la possibilità che la Reggia del Piermarini, una volta ristrutturata, possa diventare la prestigiosa sede di Expo, ma, soprattutto, che i fondi assegnati al Consorzio siano ancora molto lontani dai 106 milioni necessari per gli interventi di recupero: Regione Lombardia ne ha messi 20, di milioni, mentre il ministero dei Beni culturali solo 1.

Non solo, si è puntato il dito anche contro il bando di gara, gestito da Infrastrutture Lombarde e indetto dal Consorzio, a sua volta presieduto dal sindaco di Monza, Marco Mariani, reo di poca trasparenza riguardo al ruolo dei privati nella questione.

Poi, per finire, la classicissima ‘ciliegina sulla torta’. Nonostante in un recente consiglio comunale monzese sia stato dichiarato che «la giunta di Milano ha formalmente deliberato l’ingresso ufficiale nel Consorzio», è arrivata, paralizzante come una doccia ghiacciata, la smentita di Andrea Fanzago, consigliere comunale di Milano: «Il sindaco Moratti è incerto. La delibera di adesione giace in consiglio e non sappiamo quando la giunta intenda portarla in aula».

pd-cartello«Di fatto – gli fa eco Roberto Scanagatti, capogruppo in comune – la mancata adesione di Milano paralizza tutte le tematiche sospese».

Quindi, in coro, i ‘capoccia’ democratici hanno ribadito: «Chiediamo che venga sospeso il bando di gara relativo al restauro della Villa Reale perché inadeguato. È necessaria una sua profonda revisione. Il tutto prima del consiglio comunale del 7 giugno, indetto dal sindaco Mariani, per fare il punto sulla situazione Consorzio».

Domani, sabato 29 maggio, dalle ore 14.30 alle ore 18.00, gli esponenti del Pd allestiranno un gazebo all’ingresso del Parco e distribuiranno ai cittadini materiale informativo sulla situazione attuale e le proposte di recupero e rilancio.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi