29 Novembre 2020 Segnala una notizia

Monza. Cassa integrazione in deroga, via all’accordo con le banche per l’anticipo

7 Maggio 2010

allevi-dario-dilatoFirmato il protocollo per l’anticipazione sociale della cassai Integrazione straordinaria, anche in deroga, a favore dei lavoratori della Brianza. Il documento, sottoscritto da otto banche, dalla Provincia, dalla Camera di commercio, dal Comune di Monza, da Cgil, Cisl, Uil, da Apa Confartigianato, Confapi Milano, Confcommercio e Unione Artigiani, consentirà ai lavoratori in cassa di disporre in tempi rapidi della relativa indennità anticipata dagli istituti firmatari.

L’anticipazione avverrà per un massimo di sette mensilità, ognuna non superiore all’80% della retribuzione mensile percepita in servizio. L’importo massimo previsto è di 900 euro mensili per un totale di 6.300 euro. Complessivamente, i lavoratori che potrebbero beneficiare sono circa 300 – 350. “In questi mesi ho incontrato centinaia di lavoratori delle nostre aziende in crisi, che chiedevano una mano per affrontare i mesi di attesa in vista della cassa integrazione – ricorda Dario Allevi, Presidente della Provincia MB, che ha voluto seguire di persona almeno una ventina di importanti casi di crisi industriale nel territorio – Quella di oggi è una boccata di ossigeno per le famiglie e un intervento concreto che testimonia la volontà delle istituzioni tutte a fare quadrato nel mettere in campo un pacchetto di aiuti integrati che ci accompagnino verso la ripresa”.

firma-protocollo-inprovIn base alle disposizione contenuto dell’accordo, l’apertura di credito cessa col versamento da parte dell’Inps dell’indennità. L’anticipazione dell’indennità avverrà secondo le modalità previste da ogni banca. In linea di massima le banche prevedono solo i costi legati ai bolli e l’apertura di un conto corrente, a meno che non si se ne abbia già uno o non l’abbia la propria azienda.

“La situazione economica resta difficile – ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, Presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza – i segnali di ripresa, purtroppo, non hanno coinvolto ancora l’intero sistema economico. In questo momento sono due le priorità, strettamente collegate fra loro: il lavoro e la competitività delle imprese. Quello di oggi rappresenta un momento importante per dare un sostegno concreto alle famiglie e ai lavoratori in difficoltà.

Per sostenere l’occupazione, come Camera di commercio, tra le altre iniziative, abbiamo creato degli appositi bandi”. In particolare,: fra trasformazioni e nuove assunzioni sono stati finanziati contributi per circa 390 posti di lavoro ed è stato aperto lo Sportello Impresa Lavoro per favorire l’incontro fra domanda e offerta che ha già gestito 400 richieste tra imprese e persone in cerca di occupazione e infine sono stati stanziati 200mila Euro per far creare almeno 100 nuove imprese da disoccupati, cassaintegrati e lavoratori in mobilità.

{xtypo_rounded2Le banche che hanno aderito sono: Banca di Credito Cooperativo di Barlassina, Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza, Banca di Credito Cooperativo di Carugate, Banca di Credito Cooperativo di Lesmo, la Banca cooperativa di Triuggio e della Valle del Lambro, Banca Popolare di Bergamo, Banca Popolare di Lodi, Banca Intesa San Paolo Spa. A breve dovrebbe aderire anche il banco di Desio. }{/xtypo_rounded2}.

Foto di Marco Brioschi

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi