01 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Lo sport a Desio: una grande realtà fatta di tanti volontari e pochi soldi

10 Maggio 2010

Desio-Paladesio

Giovani, piuttosto squattrinate, poco inserite nel mondo scolastico e volontaristiche. Sono le oltre quaranta società sportive desiane, ritratte in un recente studio presentato dall’assessorato allo Sport e curato da un gruppo di tre esperti. Un’analisi a 360 gradi che presenta tutti gli sport e le attività praticabili, le caratteristiche di ogni società, l’età dei praticanti e quella degli staff dirigenziali, il ruolo degli sponsor, la valenza infinita del volontariato, i rapporti con le istituzioni scolastiche, le possibili criticità e punti di forza e molto altro.

Scopo dell’assessorato è, anche attraverso questi dati, attuare interventi per rendere sempre più efficaci e più visibili alla cittadinanza queste realtà e promuoverne le attività. Uno sforzo che va costantemente rivolto non soltanto verso i giovani, per cui lo sport può essere un basilare complemento educativo, ma a tutte le fasce d’età.

«L’aspetto positivo dello sport a Desio è la vasta gamma di proposte – ha dichiarato Oreste De Faveri, segretario della San Giorgio ’79 e segretario regionale Federazione Ginnastica – Forse questa offerta così ampia porta chi non ha le idee chiare a cambiare spesso società, ma il cambiamento è dovuto al fatto che si è alla ricerca dello sport giusto e non a differenze tra le società. Noi siamo contenti del posizionamento sul territorio e per il futuro ci aspettiamo solo una conferma: rinnovare la convenzione con il Palazzetto che scadrà nel 2012 anche per mantenere la presenza della Nazionale, con noi da dieci anni grazie a una dirigenza sportiva che ci ha creduto».

Basket-in-piazza-rimadesio-seregnoLa realtà sportiva desiana è fatta di molte società, sia agonistiche che amatoriali che ricreative. Quelle attualmente operanti hanno una età media di 27,2 anni. Solo il 20% riceve parziali aiuti economici da sponsor e sostenitori esterni, tutte le altre vivono di quote associative. I rapporti con il mondo scolastico sono limitati: ad oggi solo l’11% delle società riesce a proporre con successo le proprie attività.

«Puntiamo al settore giovanile, una strategia che portiamo avanti dal 2000 con tecnici all’altezza e investimenti mirati. Abbiamo partecipato a finali nazionali, ci siamo confrontati con l’élite del basket italiano e con realtà di serie A. Questo grazie al background della società, al lavoro degli allenatori e al sostegno importantissimo del nostro presidente onorario Francesco Malberti, fondatore della Rimadesio. – ha spiegato Ivan Papaianni, presidente dell’Aurora Desio – Il futuro? Credo siamo una mosca bianca all’interno del panorama cestistico italiano. Certo, le risorse sono quelle che sono e c’è sempre da migliorarsi, ma per ora continuiamo a fare con quello che abbiamo. Ci piacerebbe se qualche realtà locale ci desse una mano».

trofeo-cittdidesioDai dati raccolti risulta poi che il 74% di quanti operano nello sport desiano lo fa a titolo completamente gratuito e volontario. «Manca la cultura del marketing. Tutti gli sport non professionistici si basano sulla filantropia, a Desio come in tutta Italia – ha affermato Alberto Bernacchi, presidente della Scherma Desio –Questo è positivo in termini di valori umani, ma fa si che il ciclo di vita della società sia limitato e legato a interessi personali. Lo sport oggi è un mercato, non è più solo un passatempo e occorre strutturarsi per essere competitivi. Ed è per questo che noi quest’anno da associazione sportiva siamo diventati una srl senza fini di lucro, per avere una continuità oltre che una solidità. E questo grazie al lavoro fatto per vent’anni dai nostri volontari e dalle loro professionalità».

Foto: in alto Paladesio, a destra basket in piazza (Aurora Pallacanestro Desio), sotto Trofeo di Desio (Scherma Desio).

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi