18 Giugno 2021 Segnala una notizia

Istituto Mapelli, i sindacati chiedono all’Uffico scolastico un’ispezione

25 Maggio 2010

monza-mapelliRiflettori puntati sull’istituto tecnico commerciale Mapelli. Cgil e Cisl hanno inoltrato all’Ufficio scolastico provinciale di Milano un esposto col quale chiedono “un’approfondita indagine ispettiva” nella scuola di via Parmenide. Oggetto dell’accertamento: alcuni comportamenti del dirigente Antonio D’Alterio, già finito nell’occhio del ciclone una settimana fa per avere concesso la scuola a una fiction di Alessia Marcuzzi senza avere avvertito i professori.

I sindacati nella lettera – esposto hanno raccontato di presunte irregolarità nella gestione di alcuni appalti e di presunti favoritismi sul fronte supplenze. Il preside, dal canto suo, si è difeso su tutta la linea e rispedito al mittente tutte le accuse: “Sono solo falsità dettate da vecchie ruggini fra me e i sindacati, gli ispettori non troveranno nulla di irregolare”. L’esposto di Cgil e Cisl è partito da un gruppo di professori secondo i quali in più di una circostanza sarebbero state compiute delle irregolarità. Sul banco degli imputati sono finite la fornitura di pc, la fornitura degli arredi per i laboratori e le gite. “I pc sono arrivati ma sono ancora tutti imballati perché il software non è mai stato consegnato – spiegano i professori -. E’ stata una copertura per una spesa pazzesca, così come la scelta per i viaggi di alcune gite non è motivata dal prezzo più conveniente”.

Sotto la lente dei sindacati è finita anche la questione supplenze. I prof si dicono “indignati” per l’assunzione di una supplente non in graduatoria, “figlia di un collega preside che ha ricambiato assumendo la maestra coniugata D’Alterio”. La replica di D’Alterio non si è fatta attendere. “E’ stata solo una coincidenza e lo posso dimostrare – spiega -. Gli ispettori possono venire quando vogliono e possono fare tutti i controlli che desiderano, tutte le forniture per i computer, i banchi e le documentazioni delle gite sono in regola. Non ho scheletri nell’armadio”. La verità, secondo D’Alterio, è un’altra. “Cgil e Cisl si stanno vendicando – aggiunge -. Quando dirigevo una scuola a Brugherio ho scoperchiato una serie di irregolarità commesse da docenti loro iscritti”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi