30 Novembre 2020 Segnala una notizia

Brianza, ecco il bilancio del primo trimestre di Acsm-Agam

14 Maggio 2010

 

Il Consiglio di Amministrazione di ACSM-AGAM S.p.A. ha esaminato ed approvato i risultati consolidati del primo trimestre 2010.

L’ammontare complessivo dei ricavi delle vendite consolidate al 31 marzo 2010 risulta pari a 80,2 milioni di Euro in diminuzione del 16,9% circa rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente (96,5 milioni di Euro al 31 marzo 2009). La flessione è riconducibile principalmente all’area vendita gas e calore per effetto della riduzione della componente tariffaria legata al costo della materia prima gas.

Per quanto concerne l’attività di distribuzione del gas il primo trimestre dell’esercizio 2010 ha fatto registrare ricavi pari a 11,5 milioni di Euro in crescita del 18,9% rispetto ai valori del corrispondente periodo del 2009 (9,7 milioni di Euro). I volumi complessivamente vettoriati dal Gruppo sono stati pari a 191,3 milioni di metri cubi in crescita del 7,8%  rispetto al dato consuntivo del primo trimestre 2009 pari a 177,5 milioni di metri cubi.

I ricavi dell’attività di gestione calore ammontano a 5,2 milioni di Euro e registrano una flessione del 5,9% rispetto al corrispondente trimestre del 2009 (5,5 milioni di Euro), sempre legata all’andamento della quota materia espressa in tariffa.

L’attività di teleriscaldamento e cogenerazione, ha generato al 31 marzo 2010 ricavi per circa 5,0 milioni di Euro (6,6 milioni di Euro al 31 marzo 2009). Il decremento è da attribuire principalmente alla riduzione della quota materia anzidetta. In termini di volumi globali i MWht prodotti sono pari a 49.618, in incremento del 14,8% circa rispetto allo stesso periodo del 2009, con una base clienti consolidata di 334 unità.

Il contributo ai ricavi complessivi delle vendite dato dall’attività di termovalorizzazione dei rifiuti risulta essere pari a 5,2 milioni di Euro con un aumento del 151,6 % rispetto al 31 marzo 2009 (2,1 milioni di Euro). I risultati non sono confrontabili: nel primo trimestre del 2009 era in corso il progetto di revamping della Linea 1 che ha determinato il fermo programmato dell’impianto da giugno 2008 a tutto il primo semestre del 2009. I quantitativi smaltiti sono pari a Ton. 23.761 in incremento del 98,7% rispetto al corrispondente periodo del precedente esercizio.

L’Utile Netto del Gruppo al 31 marzo 2010 dopo le detrazioni relative alla quota di utile degli azionisti di minoranza, risulta pari ad Euro 8.677 migliaia (Euro 3.346 migliaia al 31 marzo 2009).

«Il trimestre conferma l’ottimo bilancio 2009, approvato nelle scorse settimane dall’assemblea dei soci». Lo ha sottolineato il presidente di ACSM-AGAM, Umberto D’Alessandro, al termine della riunione del board che, oggi, ha licenziato i conti della società al 31 marzo 2010.

«Tutti i settori dell’azienda sono in salita e spingono il Mol a livelli significativi. Confido che la nostra società saprà proseguire in questa direzione, consolidandosi e sviluppando ulteriore crescita», ha concluso D’Alessandro.

Il Consiglio di Amministrazione di ACSM-AGAM S.p.A. ha esaminato ed approvato i risultati consolidati del primo trimestre 2010.

L’ammontare complessivo dei ricavi delle vendite consolidate al 31 marzo 2010 risulta pari a 80,2 milioni di Euro in diminuzione del 16,9% circa rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente (96,5 milioni di Euro al 31 marzo 2009). La flessione è riconducibile principalmente all’area vendita gas e calore per effetto della riduzione della componente tariffaria legata al costo della materia prima gas.

Per quanto concerne l’attività di distribuzione del gas il primo trimestre dell’esercizio 2010 ha fatto registrare ricavi pari a 11,5 milioni di Euro in crescita del 18,9% rispetto ai valori del corrispondente periodo del 2009 (9,7 milioni di Euro). I volumi complessivamente vettoriati dal Gruppo sono stati pari a 191,3 milioni di metri cubi in crescita del 7,8%  rispetto al dato consuntivo del primo trimestre 2009 pari a 177,5 milioni di metri cubi.

I ricavi dell’attività di gestione calore ammontano a 5,2 milioni di Euro e registrano una flessione del 5,9% rispetto al corrispondente trimestre del 2009 (5,5 milioni di Euro), sempre legata all’andamento della quota materia espressa in tariffa.

L’attività di teleriscaldamento e cogenerazione, ha generato al 31 marzo 2010 ricavi per circa 5,0 milioni di Euro (6,6 milioni di Euro al 31 marzo 2009). Il decremento è da attribuire principalmente alla riduzione della quota materia anzidetta. In termini di volumi globali i MWht prodotti sono pari a 49.618, in incremento del 14,8% circa rispetto allo stesso periodo del 2009, con una base clienti consolidata di 334 unità.

Il contributo ai ricavi complessivi delle vendite dato dall’attività di termovalorizzazione dei rifiuti risulta essere pari a 5,2 milioni di Euro con un aumento del 151,6 % rispetto al 31 marzo 2009 (2,1 milioni di Euro). I risultati non sono confrontabili: nel primo trimestre del 2009 era in corso il progetto di revamping della Linea 1 che ha determinato il fermo programmato dell’impianto da giugno 2008 a tutto il primo semestre del 2009. I quantitativi smaltiti sono pari a Ton. 23.761 in incremento del 98,7% rispetto al corrispondente periodo del precedente esercizio.

L’Utile Netto del Gruppo al 31 marzo 2010 dopo le detrazioni relative alla quota di utile degli azionisti di minoranza, risulta pari ad Euro 8.677 migliaia (Euro 3.346 migliaia al 31 marzo 2009).

«Il trimestre conferma l’ottimo bilancio 2009, approvato nelle scorse settimane dall’assemblea dei soci». Lo ha sottolineato il presidente di ACSM-AGAM, Umberto D’Alessandro, al termine della riunione del board che, oggi, ha licenziato i conti della società al 31 marzo 2010.

«Tutti i settori dell’azienda sono in salita e spingono il Mol a livelli significativi. Confido che la nostra società saprà proseguire in questa direzione, consolidandosi e sviluppando ulteriore crescita», ha concluso D’Alessandro.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi