25 Febbraio 2021 Segnala una notizia

Brianza. B&B vuol dire ospitalità turistica? Solo se si ha il parente in ospedale o c’è il GP

18 Maggio 2010

bb_dellolmo_2In Brianza chi decide di aprire un B&B lo fa per guadagnare. Poi per ospitare. Ma il gioco non sempre vale la candela. La burocrazia non mette i bastoni tra le ruote, ma la mobilità (assente, ndr) sì, eccome. «Quando un ospite arriva alla stazione di Sesto San Giovanni dopo le sette di sera è obbligato a prendere un taxi per raggiungere Biassono e la cosa è assurda, perché oltre alla perdita di tempo bisogna tenere conto del costo elevato delle tariffe» dichiara Giuliana Bedoni proprietaria del B&B dell’Olmo di Biassono.

Questo problema è condiviso anche da Romana Panceri proprietaria B&B “I Campanili” di Vimercate che però lo vive rassegnata conoscendo i limiti del territorio brianzolo «è una vergogna che ci siano ancora di questi problemi nel 2010 in una zona come la Lombardia, all’estero non si vedono cose queste cose».

La tradizione del Bed and Breakfast trova le sue origini in Irlanda e subito si è diffusa in Francia e nel Nord Europa. Una soluzione ottimale per chi viaggia e vuole spendere poco. Un’attività che anche in Brianza qualcuno ha deciso di intraprendere, lo dice anche l’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza, che attualmente ne conta 15. Ma quali sono le motivazioni di questa scelta?

BB-vimercateLa maggioranza dei gestori ha deciso di aprire per evitare di lasciare inutilizzato un immobile di proprietà e ovviamente, da bravi brianzoli, per guadagnare quel qualcosa in più che non fa mai male, «io e mio marito avevamo una casa che si era liberata da un inquilino e abbiamo deciso di aprire un B&B per non lasciarla cadere in rovina e allo stesso tempo guadagnarci – dice Panceri – un B&B è una bella soluzione perché non implica vincoli stretti con gli ospiti». Ma di Vimercate turistica non si può proprio parlare: «i clienti della struttura sono per lo più parenti dei ricoverati all’ospedale – aggiunge Paceri – oppure persone in visita per una cerimonia religiosa, cresime o matrimoni; raramente stranieri o giovani».

Differente la storia della struttura di Biassono, dove la passione della proprietaria e l’attrazione verso l’autodromo le permettono di tenere aperto. La professione di Giuliana, insegnante di geografia e politiche economiche, che nel tempo l’la portata spesso a gestire scambi di ragazzi all’estero e la sua naturale disponibilità a ospitare amici suoi e dei figli, bb_errigal_monzal’hanno spinta ad aprire nel 2003. «Ho unito l’utile al dilettevole: è una sistemazione per amici e parenti, ma quando è libero ospito chiunque abbia bisogno di un alloggio per un breve periodo. Abbiamo anche persone abitudinarie che sono diventati amici perché hanno cominciato a venire costantemente in occasione del Gran Premio o di eventi che si svolgono all’autodromo».

Anche stare in centro Monza non aiuta e l’esperienza di David insegna. Nonostante sia di famiglia irlandese e quindi, come dice lui, incline all’accoglienza, «il gioco però non vale la candela perché una sistemazione di 130 metri quadrati in via Zucchi ha costi di affitto e mantenimento troppo elevati da sostenere – confessa David proprietario dell’Errigal -. Mi ero già cimentato in questa esperienza a Segrate e aveva funzionato, l’esperimento di Monza invece mi ha quasi stroncato». E anche per questo B&B, che gode di tutti i vantaggi della centralità, trasporti comodi, monumenti vicini, locali, ristoranti e negozi, la clientela non sono i classici turisti in vacanza, ma per lo più parenti di persone ricoverate al San Gerardo o in altre cliniche monzese favoriti in questo caso favoriti da convenzioni che il B&B offre, oppure persone che si fermano una notte per concorsi o conferenze.

In foto: in apertura esterno del B&B dell’Olmo di Biassono,
a destra B&B “I Campanili” di Vimercate,
sotto B&B Errigal di Monza.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi