24 Novembre 2020 Segnala una notizia

Seregno. Mariani, dalla lap dance alla poltrona di sindaco più votato della Brianza

2 Aprile 2010

lap_danceE’ stato il primo a importare la lap dance a Milano, adesso sbanca seregno col 64% dei voti. Giacinto Mariani, 45 anni, leghista della prima, eletto sindaco di Seregno per la seconda volta con una valanga di voti, ha alle spalle un passato da animatore delle notti milanesi e davanti cinque anni di mandato per governare la sua città.

A metà degli anni Novanta, quando la sua carriera politica e di amministratore era più o meno agli inizi ha fondato il “Lily la tigresse” di corso Buenos Aires, uno dei night club più famosi del capoluogo, dove bellissime ragazze ballavano semi svestite attaccate alle sbarre. L’idea venne a lui e al socio col quale è tutt’ora titolare di uno studio di commercialista dopo un viaggio a Parigi e negli States. Il pezzo forte erano gli addii al celibato, ma anche quelli al nubilato, perché oltre alle ballerine avevamo anche i ballerini. E poi per far conoscere la città ai clienti che venivano da lontano, la direzione organizzava tour a bordo di limousine con tanto di guida turistica giovane e carina. Niente droga o prostituzione, sottolinea Mariani, ma solo belle donne e tanto divertimento. Col passare degli anni, tuttavia, gli impegni politici si sono fatti via via più fitti e nel 2003 ha venduto tutto. Nel giro di un paio d’anni, infatti, dopo due tentativi andati male nel 1995 e nel 2000, è arrivata la prima elezione a sindaco col 61% delle preferenze e lunedì sera ha concesso la replica migliorando di due punti la performance, senza l’appoggio di Udc e Amare Seregno che l’avevano sostenuto dieci anni fa.

mariani-giacinto-sindcaco-seregnoDice di non avere segreti. Anzi, l’unico che ha è di stare bene fra la gente. Ha imparato presto, quando aveva 14 anni, perché dopo la morte del padre dovette andare a lavorare come ambulante: di giorno per strada, la sera sui libri per conseguire il diploma di ragioniere. E anche oggi, per non perdere il contatto con la città, organizza sedute di giunta nei quartieri per ascoltare i problemi della gente: l’ha fatto in questi ultimi cinque anni di mandato e conta di farlo anche per i prossimi.

In Lega però c’è chi lo considera “anomalo”, tanto che la sua candidatura è stata in forse fino all’ultimo minuto. Alcuni suoi atteggiamenti come alzarsi in piedi all’inno di Mameli o l’indossare la fascia tricolore non sono ben visti dall’ala dei duri e puri. Lui, però, non ci sta e spiega che il giuramento è una cosa seria, che molte pesone hanno sacrificato la vita per difendere le istituzioni e che comunque lui è per il federalismo senza se e senza ma. Oltre quindici mila seregnesi gli danno ragione e una sua elettrice nel bar sotto il palazzo municipale non ha esistato a fermarlo per dirgli: “Sa cosa deve avere un buon sindaco? Idee fuori dal comune”.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi