02 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Provincia MB, il consiglio s’arena su Pedemontana. Tensione nella maggioranza

10 Aprile 2010

consiglio-provincialeIl consiglio provinciale s’incaglia sulla Pedemontana. Con quella di giovedì pomeriggio sono ben cinque le sedute che i consiglieri hanno passato a discutere del mega progetto che dovrebbe risolvere i problemi di viabilità e traffico della Lombardia.

Cinque sedute di parole senza arrivare a nulla. Anzi, se è possibile, i problemi si sono stratificati, partendo dalla mozione della Lega che chiede la gratuità della tratta brianzola, passando dalla presa di posizione di cinque sindaci brianzoli che vorrebbero posticipare a dopo Expò la realizzazione della tratta B2, e finendo con la necessità di convocare nel giro di pochi giorni una riunione col ministero alle Infrastrutture per verificare se è effettivamente possibile rimandare parte del progetto.

Il primo problema è quello della mozione leghista. Il Pdl non ne vuole nemmeno sentir parlare e non ha assolutamente intenzione di votarla. Il carroccio, dal canto suo, non vuole ritirarla, e insiste nel impegnare la giunta guidata da Dario Allevi a muoversi con Regione Lombardia affinché i caselli a pagamento previsti nella zona della Brianza ovest vengano eliminati. Il risultato finale di questo confronto è un braccio di ferro la cui esplosività è stata momentaneamente rimandata in virtù della presa di posizione dei sindaci di Seveso, Barlassina, Meda, Lentate e Cesano (due del Pdl, due della Lega e uno del centro sinistra).

In corso, attraverso una lettera, hanno chiesto all’amministrazione provinciale di fare tutto il possibile per rinviare la realizzazione della tratta B2 a dopo Expò. Il motivo? La presenza del cantiere di Pedemontana, assieme a quello di viale Lombardia, rischia di far collassare la zona da un punto di vista viabilistico.

La prossima settimana l’assessore alle Opere pubbliche, Franco Giordano, ha intenzione di convocare un incontro con tutte le parti interessate, compreso il ministero, per verificare l’opportunità del rinvio. L’operazione non è affatto semplice e il timore di tutti, compreso Allevi, è che rinviare l’opera potrebbe significare non farla più e alla fine avere una superstrada che taglia in due la Lombardia spezzata in Brianza.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi