27 Novembre 2020 Segnala una notizia

Muggiò. Una maglietta hi-tech “made in Brianza” per la sicurezza sul lavoro

9 Aprile 2010

andreoniIl muratore bergamasco, un giorno, potrebbe ringraziare il ricercatore brianzolo. O meglio, tutti coloro che lavorano nei cantieri edili, spesso a rischio di incidenti più o meno drammatici, dovranno essere grati a Giuseppe Andreoni.

Già, perché il ricercatore di Muggiò, 40 anni e un ruolo da protagonista presso il dipartimento di Bioingegneria elettronica e Informatica presso la Facoltà del Design del Politecnico di Milano, sta mettendo a punto un progetto per aumentare la sicurezza sul lavoro. Che anche in Brianza, purtroppo, lascia spesso a desiderare, con una scia di sangue e lacrime alla quale non si riesce a porre fine. Come ci sta provando Andreoni? Attraverso delle magliette hi-tech, la sua specialità: indumenti dotati di sensori e collegati a un piccolo apparecchio con i quali è possibile tenere sotto controllo una serie di parametri fisici (temperatura, battito cardiaco, saturazione dell’ossigeno, respirazione, perfino i movimenti). Delle t-shirt facilmente indossabili – e nemmeno troppo costose nei programmi del ricercatore (si pensa a partire dai 100 euro) – che sono in fase di sperimentazione in un cantiere di Bergamo. Delle prove sono già state fatte la scorsa estate e appena ripetute in inverno. “Il sistema rileva l’affaticamento muscolare – spiega il ricercatore – durante le varie azioni sul lavoro, misurando frequenza cardiaca ed altri valori. Vogliamo capire la relazione fra gli sforzi e i rischi di infortuni, per poi agire in modo da evitare i pericoli. I risultati, la successiva analisi e gli accorgimenti potranno servire anche per prevenire i fenomeni di usura sul lavoro”. A fare da partner nello studio gli Ospedali Riuniti di Bergamo.

Continuano a essere troppi gli incidenti sul lavoro in Brianza, in gran parte nei cantieri edili, nonostante tutte le lamentele dei sindacati e qualche tentativo delle istituzioni di aumentare i controlli, per prevenire questo triste fenomeno. A dare una mano potrebbe essere la tecnologia, ma ci sarà la sensibilità giusta, da parte di tutti, per provarci?

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi