28 Novembre 2020 Segnala una notizia

Monza, tornano in libertà i vigili accusati di aver maltratto due romeni

2 Aprile 2010

Liberi anche se dietro una scrivania invece che per la strada con distintivo e paletta, gli agenti del Reparto interventi speciali della Polizia Locale (Rois) di Monza, denunciati lo scorso novembre da due rom, non sono più ai domiciliari.

Indagati per violenza privata, tentato sequestro di persona, rapina di documenti di identità e danneggiamento di cellulari, l’agente Paolo Morelli e il Commissario Capo Stefano Cosola, impossibilitati a lasciare le loro abitazioni dal novembre scorso, sono tornati in libertà.

In autunno, due mendicanti romeni li avevano denunciati successivamente ad un controllo e nei confronti di Morelli, Cosola, a differenza di Antonio Lauriola, che se l’era cavata con una sospensione a tre mesi, erano scattate le misure cautelari.

Le richieste formali dei legali e la valutazione del Gip Licina Petrella, persuasa che i due uomini non possano più inquinare le prove, a questo punto delle indagini, ha firmato la loro rimessa a piede libero. Tutti gli agenti sono stati reintegrati al lavoro come impiegati comunali.

La rimessa in libertà degli ex agenti operativi, ha contribuito al clima di festa durante la celebrazione della Polizia Locale tenutasi ieri in Comune, dove l’assessore alla Sicurezza Massimiliano Romeo, che a breve traslocherà in Regione, ha espresso la sua soddisfazione per l’aver lavorato proficuamente con il corpo municipale.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi