05 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Monza. Scleroterapia Eco-guidata: una “mousse” per i migliori risultati dal Prof. Massimiliano Farina

1 Aprile 2010

EcosclerosiUna schiuma come moderna soluzione ai problemi delle varici. Questa tecnica innovativa è applicata ai pazienti a Monza, nello studio di via Quintino Sella 7, dal professor Massimiliano Farina, specialista in Chirurgia Vascolare – Angiologia Medica e Segretario Regionale S.I.F.L.

«Da tempo utilizzo la scleroterapia, ovvero l’iniezione nella vena malata di farmaci in grado di chiuderla, con l’uso dell’Eco-Color-Doppler, strumento ideale per controllare il passaggio dell’ago nella pelle, l’ingresso nella vena e il corretto posizionamento per tutta la procedura. Altrimenti questa pratica rimarrebbe “cieca”, attuabile esclusivamente attraverso la palpazione delle vene, con difficoltà d’approccio per quelle più profonde e conseguente aumentato rischio d’improvvisa rottura del vaso o dell’iniezione a “cavallo” della sua parete».

schiuma_ecografo_2Nonostante il perfetto controllo attraverso l’ecografo, che per l’angiologo è una sorta di “occhio” durante tutta la scleroterapia, rimangono alcune fondamentali incognite: «Non è possibile infatti – spiega il medico – verificare con precisione dove il farmaco agisca: quanta parte del vaso venga “irritata” e quali altre vene siano raggiunte».

Il professor Farina propone quindi ai suoi paziente una soluzione innovativa: «La “mousse” è una nuova frontiera. Alcuni farmaci per la scleroterapia possono essere mescolati, con opportune procedure, ad aria o gas, ottenendo delle schiume di differente densità, in grado di essere visualizzate con l’ecografo. Questo permette sia di seguire il farmaco lungo la vena malata, sia di spostarlo, con opportune manovre, nella direzione da noi voluta».

«La caratteristica fisica della schiuma – puntualizza lo specialista – garantisce il miglior riempimento della vena rispetto alla forma liquida, con un maggior effetto irritativo a livello della parete».

Mousse_01Tutto ciò si traduce in migliori risultati, maggiore sicurezza per il paziente e riduzione delle complicanze, poiché l’esito è ottenuto con minore quantità e concentrazione di prodotto.

«Questa metodica – conclude – produce ottimi risultati nel breve e medio termine. La pratico ambulatorialmente, non richiede anestesia e non interferisce con le normali attività quotidiane del paziente. Possono essere trattate tutte le principali vene varicose, meglio se al di sotto di certe dimensioni. Le sedute durano circa 30 minuti e sull’arto viene applicata una medicazione compressiva e una comoda calza elastica».

Per informazioni e richiesta appuntamenti: tel. 3471498607.

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi