01 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Monza. Rottapharm Madaus è l’azienda Best to Brianza 2010

24 Aprile 2010

LuigiLucaRovatiUn risultato scontato che vincesse Rottapharm Madaus? No, soprattutto se si pensa che la competizione era sì tra le sole aziende della Brianza, ma, se si considera che tra queste c’è molta dell’eccellenza del made in Italy, come Canali o come il Gruppo Sapio, si capisce il valore del premio organizzato dalla rivista BtoB.

Borra_e_Rovati_della_RottapharmMadausRottapharm Madaus ieri, 22 aprile, presso la sala della Regione dell’Autodromo nazionale di Monza, è stata l’azienda scelta da una giuria composta da diverse istituzioni, quali la Camera di Commercio o Apa Confartigianto, da personaggio pubblici e polici, come l’ex assessore alla Cultura della Lombardia, Massimo Zanello, ma anche da una giuria popolare che ha votato attraverso il nostro giornale, MB News. Rottapharm Madaus è risultata quindi, di fronte al gota della Brianza, la realtà che più di tutte incarna e rappresenta il meglio dell’imprenditoria brianzola, soprattutto in termini di ricerca e innovazione. Un esempio di come sia possibile riuscire ad impedire la “fuga di cervelli” dal Paese e allo stesso tempo valorizzare il rapporto con la realtà locale.

Un concetto ben rappresentato anche da altre realtà in gara, di dimensioni diverse, come la Pegasus MicroDesign, una delle eccellenze del distretto High Tech, ma che con la loro crescita trattengono nella provincia di Monza e Brianza intelligenze che altrimenti fuggirebbero altrove. Della fuga di cervelli ha parlato anche il dottor Marco Lanzetta, luminare chirurgo della mano del San Gerardo, che oltre a consegnare uno dei riconoscimenti, ha lanciato un messaggio di un certo peso ad una platea che raramente si riunisce: «Vogliamo parlare di innovazione e ricerca? Allora dobbiamo guardare all’estero, perché è lì che si fa, è lì che anche gli italiani vanno a farla».

SindacoxKsbSe la Rottapharm Madaus è risultata la migliore, altre aziende locali, 14, si sono distinte in altrettante categorie: per la responsabilità sociale d’impresa l’attestato è andato a KSB Italia, multinazionale leader nel trasporto di fluidi. Un premio meritatissimo, consegnato dal primo cittadino di Monza, che apprezzato gli sforzi che questa azienda sta facendo per migliorare l’ambiente di lavoro dei suoi dipendenti. «L’anno scorso siamo stati annoverarti nella pubblicazione delle 100 aziende dove meglio si lavora al mondo per aver creato un vero e proprio frutteto di 2000 metri quadrati presso KSB, quest’anno abbiamo deciso di aprire la palestra interna – ha raccontato Riccardo Vincenti, consigliere delegato che con orgoglio ha ritirato la targa – Il prossimo passo sarà quello fare il bilancio di sostenibilità, un documento che certificherà ulteriormente la qualità dell’operato dell’azienda».

{xtypo_rounded2} Ecco tutti gli altri premiati:

Per la categoria “Innovazione” ad essere premiato dalle mani di Aldo Varenna è stato Alberto Dossi, vicepresidente del Gruppo Sapio di Monza, per la sezione l’”Internazionalizzazione” il presidente del Consiglio Comunale di Monza, Domenico Inga, ha dato a Peppino Fumagalli, presidente onorario di Candy Group, di Brugherio la targa. Per gli “Investimenti sul territorio” Dario Allevi, presidente della Provincia di Monza e Brianza ha consegnato l’attestato a Roberto Colombo, presidente della s.p.a. Acsm-Agam con sedi a Como e Monza. Per la “Ricerca e Sviluppo” il celebre chirurgo della mano, Marco Lanzetta, ha premiato Luca Rovati, amministratore delegato e vicepresidente di Rottapharm Madaus. Per la “Piccola e Media Impresa” Luigi Nardi, vicepresidente della Camera di Commercio di Monza e Brianza ha consegnato l’attestato a Valentino Giambelli, patron di Giambelli Costruzioni. Per la categoria “Grande Impresa” Pietro Fortunato, direttore editoriale di Esse Editore, ha premiato Enio Fontana, direttore generale del Gruppo Fontana, per l’ ”Ecosostenibilità” Mario Colombo, presidente di Colmar, ha consegnato l’attestato a Giorgio Beghella Bartoli, direttore tecnico dell’Autodromo Nazionale Monza. Per la “Cultura” il noto stilista Lorenzo Riva ha premiato Franco e Titti Gaiani della Fondazione Gaiani di Monza, per la sezione “Giovani”: l’imprenditore Salvo Zangari di Essezeta ha consegnato l’attestato nelle mani di Marcello Meregalli di Aznom. {/xtypo_rounded2}

{xtypo_rounded2}Premi speciali sono stati poi conferiti:

Allo scrittore in odore di premio Nobel, Eugenio Corti (presente la moglie, Vanda di Marsciano Corti); a Guido Della Frera, presidente dell’Associazione Brianza Futura; alla memoria del giornalista Toni Liguori, scomparso poche settimane fa; alla carriera dell’industriale Peppino Fumagalli, patron di Candy Group.

Ricordiamo che la selezione delle 100 aziende migliori della Brianza e la successiva proclamazione dei vincitori è stata realizzata grazie a una giuria selezionata e composta da istituzioni ed enti (Camera di Commercio, Confindustria, Confapi, Ucid, Apa Confartigianato, Assimpredil Ance, Centro Studi Liberi nell’Agorà, Fiera di Monza e Brianza, Marco Mariani, Dario Allevi, Pierfranco Bertazzini, Massimo Zanello, Luigi Moretti e il sito MB News), che ha scelto i 10 Best tra i 100 contenuti nel numero speciale Oro di Best to Brianza pubblicato nel marzo scorso.

{/xtypo_rounded2}

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi