27 Novembre 2020 Segnala una notizia

Monza, presto il responsabile del disastro Lombarda Petroli avrà un nome

13 Aprile 2010

depuratore-controlliLe indagini sul disastro ecologico della Lombarda Petroli sono ad una svolta; i laboratori dei R.i.s di Parma hanno trovato un profilo genetico su una torcia per l’illuminazione notturna, forse quella dell’attentatore che il 23 febbraio scorso ha aperto le valvole della petrolchimica causando la fuoriuscita di centinaia di litri di gasolio, poi finiti nel Lambro.

I danni sono ancora tutti da verificare, oltre al blocco del depuratore di San Rocco per una settimana e carburanti sparsi per il fiume ben oltre i confini della Regione, così come è ancora da ricostruire il movente che sta alla base del disastro ecologico che Monza ricorderà per decenni.

Quando l’allarme è arrivato ad Alsi, gestore del depuratore delle acque reflue, ormai era tardi. Il 23 febbraio alle nove, le fogne avevano già trasportato un’onda nera di oli combustibili da Villasanta a Lodi, dopo aver intasato l’impianto di depurazione di tutta la Brianza. La Procura ha immediatamente aperto un’indagine per disastro doloso e inquinamento ambientale, senza però iscrivere nessuno nel registro degli indagati, se non il titolare di Lombarda Petroli per la violazione della norma Seveso per le petrolchimiche.

Ieri però, i R.i.s di Parma hanno comunicato che su una torcia, arrivata nei loro laboratori dopo i sequestri nell’azienda, avvenuti il giorno successivo alla disgrazia, c’è una traccia. Il dna di chi, forse, ha aperto le valvole delle cisterne, facendo riversare i combustibili nelle fogne. A breve quindi, il responsabile potrebbe essere identificato.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi