26 Novembre 2020 Segnala una notizia

Motociclista appiedato da multa sbagliata: risarcito dal Comune di Monza

18 Marzo 2010

polizialocale-controlliEra stato appiedato da una multa sbagliata. Una contravvenzione con tanto di sequestro della moto per guida di una due ruote troppo potente per la sua età. Un bel problema per un giovane brianzolo. Per due mesi il ventenne è stato costretto a fare il pendolare e a usare il treno. Con la rabbia di avere una moto fiammante e di non poterla usare.

Ora una sentenza del Tribunale di Monza ha accertato che la multa era pure sbagliata. La legge sui limiti di potenza era stata abolita un mese prima della contravvenzione dal Decreto Milleproroghe del 2007. E così il giovane ha avuto ragione.

Dopo essersi rivolto al Giudice di Pace il ventenne, ha citato il Comune di Monza. Il Palazzo si è difeso sostenendo che la norma era di difficile interpretazione. Ma la Legge – si sa – non ammette ignoranza. Soprattutto quando a interpretarla è un’istituzione come il Comune.

E così il Giudice Carmen Arcellaschi ha condannato il Comune a risarcire il giovane motociclista: 1200 euro per la vita da pendolare e le spese legali. Inevitabile che il ventenne non sia riuscito a celare un sorriso: ride bene chi ride ultimo.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi