27 Settembre 2021 Segnala una notizia

Monza. La contraerea della Forti e Liberi abbatte Marostica

8 Marzo 2010

forti-liberi-basketDopo aver battuto due delle prime quattro della classe nelle ultime settimane e dopo che anche la capolista ha assaggiato il sapore della sconfitta non c’è alcun dubbio: questa Forti è la squadra più in forma del momento.

Quattro successi negli ultimi cinque incontri, un febbraio d’oro a cui sta facendo seguito un marzo iniziato nel migliore dei modi e una grande condizione. Tutto questo ha permesso ai bianconeri di sbancare Marostica dopo una partita bellissima e intensissima fino all’ultimo. Un match vinto con percentuali da paura e con un Munini sceso dall’Olimpo del basket con tanto di coroncina d’alloro a deliziare gli spettatori scesi al Palazzetto di Cartigliano (Vi). E che la sua sia una serata ad alto voltaggio lo si capisce dalla prima tripla che Clod stampa sul segnapunti della Zepa. La Forti è in palla, tira tanto ma è sorretta dalle percentuali. Anche Mercante colpisce da lontano rintuzzando i punti di Benassi mentre il Capitano e Malerba firmano il primo allungo del 10 a 4. Ma il primo quarto è show-time personale di Munini. Piazza la tripla del 6 a 13 e poi quella del 8 a 18, colpisce da sotto e recupera rimbalzi. Marostica dal canto suo cerca di tenere botta con Crosato e recupera fino al -3 del 15 a 18, ma due bombe filate targate Pedalà e, naturalmente, Munini, portano la Forti a +9 dando a Coach Bertari la possibilità di dare fiato a tutti. Il quarto si chiude così con i monzesi avanti 24 a 19 in virtù di 14 punti di Clod e di un 6 su 11 da tre punti complessivo che non ammette repliche a contrastare una predominanza locale nel pitturato. La ripresa rivede in campo il Fanta ma è Marostica a cercare di fare il ritmo. Montanari e Crosato da sotto riaprono il match ma non riescono nell’intento dell’aggancio grazie a due punti da sotto di Guerrato e a un canestro proprio del Capitano. A cavallo di metà tempo si scatena l’artiglieria pesante. In un minuto D’Affuso e Campiello colpiscono dalla linea dei 6e25 ma questa sera chiunque vesta la maglia della Forti si ritrova con la mano fatata da lontano. Ci provano anche Fumagalli e Meroni, e sono altri sei punti. Quando poi Bertari ripropone in campo il quintetto di partenza è un 10 a 0 che spacca il match prima dell’intervallo grazie a cinque punti di Malerba e a due di Munini con i due bianconeri che raggiungono lo spogliatoio con un incredibile 100% al tiro dopo venti minuti e con una Forti capace di mettere a referto un 8/19 da due e soprattutto un 9/17 da tre. Di marca Zepa la ripresa del gioco. La Forti si rilassa, trova il canestro solo grazie a Molteni e Mercante, mentre i padroni di casa si scuotono con una schiacciata di Infanti per un 7 a 0 che costringe Bertari al time out. A dare la scossa ci pensa l’ennesima tripla di alta-tensione-Munini che insieme a Fantaccini demolisce le speranze di rientro dei biancoblu. Clod vanifica gli sforzi di un Crosato che è una spina nel fianco della difesa monzese con un canestro più fallo, ma è il Molte dalla distanza a riportare il vantaggio in doppia cifra. Il suo +11 del 48 a 59 consente di respirare e ammortizzare l’ultimo assalto della Zepa che colpisce con Mabilia e Benassi prima che anche Meroni trovi nuovamente la via giusta da lontano. Con dieci minuti sul cronometro da giocare Monza è avanti di 8 ma il margine non consente distrazioni. Soprattutto dopo che quattro falli fischiati ai bianconeri nei primi minuti mandano subito Marostica sulla soglia del bonus. A far male è invece un parziale di 10 a 2 nei primi cinque minuti che per la prima volta dall’inizio riporta le due formazioni in parità a quota 65. Ma ancora una volta Bertari si riaffida al quintetto base e i bianconeri con convinzione superano indenni il momento più difficile del match. Con la Zepa carica e gasata dal recupero Munini trova un canestro+fallo che porta tre punti d’oro prima che la stessa sorte tocchi al Molte che arrotonda il suo bottino anche con una conclusione da sotto. È la Forti capace di chiudere i match nei momenti cruciali. Mercante recupera palla e vola a canestro, Steve non si lascia sfuggire i liberi e Clod rimette le cose a posto inchiodando di nuovo il +11. Tre minuti scarsi: 14 a 3 di parziale e tutti a casa. C’è tempo solo di registrare l’ultima tripla di uno straripante Munini che chiude da Mvp una serata magica con 31 punti (5/5 da due, 6/7 da tre, 3/5 ai liberi) e il suggello di un Capitano che con grinta e orgoglio conduce una Forti a strappare applausi a domicilio con un 75 a 85 finale che in vista del match contro Piacenza è tutto un programma.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi