25 Settembre 2021 Segnala una notizia

Grande vittoria della ginnastica Prolissone in A2

11 Marzo 2010

Pro-lissone-a2-IIprova2010Si chiamavano “matricole” un paio di settimane fa quando a Firenze si erano presentate sul palco della serie A2 le atlete dell’agonistica della ProLissone e gia’ in quell’occasione non si erano fatte sfuggire il podio. Domenica 7 Marzo invece, in quel di Mortara, non hanno resistito dall’ebbrezza di fare ancora meglio e cosi’ e’ arrivata, alla seconda prova del campionato, la prima e piu’ bella vittoria della nuova storia bianco blu.

Si, perche’ ora si raccoglie il risultato dopo tanti sforzi, fatiche, miraggi ed illusioni, ma anche dopo tanto lavoro che premia tutta una struttura, dal Presidene Marcelloni, visibilmente commosso quando la coppa saliva piu’ alta delle altre, passando dagli allenatori, Massimo Gallina e Federica Gatti che al termine dell’ultimo attrezzo gia’ avevano intuito il punteggio che avrebbe consegnato la vittoria finale, per giungere poi a tutto lo staff organizzativo che supporta la parte tecnica. Ma il premio piu’ grande e l’abbraccio piu’ forte di tutta la societa’ va alle ragazze che nella prima domenica di Marzo han fatto vivere questo sogno, Da Arianna Salvi, Chiara Franco, Melissa Scherpenisse, Chiara Carnevale, Alessia Sera e Valeria Sera, brave tutte a mettere dietro squadre d’alto rango, che la Serie A la vivono gia’ da molto ma che da ora in avanti dovranno ben guardarsi dalle biancoblu.

Schierate con formazione analoga a quella della prima prova, le lissonesi potevano contare a Mortara sull’inserimento in squadra di Melissa Scherpenisse, nazionale olandese juniores che ha positivamente debuttato e contribuito al successo di tutto il gruppo, affiancando una splendida Arianna Salvi che risultera’ prima assoluta in trave e parallele oltre che agli ottimi tre esercizi di Chiara Franco.

Si parte con il salto al volteggio dove Melissa e Chiara lanciano la Pro subito davanti a tutte le altre squadre, risultato che viene confermato alla seconda rotazione quando alle parallele volano pulitissime ancora l’olandese seguita da Arianna Salvi che brilla come al solito. A questo punto si deve tenere il vantaggio; ci pensano allora una brava Chiara Franco, che nonostante un’imprecisione alla trave stacca un punteggio superiore di mezzo punto rispetto alla prova di Firenze, e l’ottimo esercizio di Arianna che porta la Pro a “danzare” all’ultima prova al corpo libero, certi di un vantaggio consistente che dava tranquillita’ alle ragazze nell’affrontare il piu’ coreografico degli appuntamenti della ginnastica femminile. Stratosferico il punteggio, 103 punti ed il distacco dalla seconda classificata, la Ginnastica Romana con 100,4, terze le atlete di Novi Ligure con 96. Con questi risultati cambia lo scenario della classifica del campionato della A2 che vede ora appaiate le Lissonesi di Gallina e Gatti con le romane, staccando di ben 8 punti Novi.

A questo punto, anche se siamo solo alla seconda prova, parlare di “permanenza nella nuova categoria” sembrerebbe un po’ limitato. “Siamo cosi’ contenti – dice l’allenatore Massimo Gallina – che pensare a come ci eravamo presentati a Firenze con tutte le forze in campo per puntare ad una posizione decorosa nel torneo di qualificazione significa aver sbagliato i conti…. E’ una bella sorpresa invece essere qui oggi in testa al campionato, a vivere bene un’avventura appena iniziata ma con la certezza che queste ragazze potranno giocarsela fino in fondo. Stara’ solo alle nostre forze poter continuare a questi livelli, i numeri ci sono, la testa anche e la voglia, basti guardare i volti delle nostre atlete in campo gara, soprattutto. Passeranno le prime due squadre del girone e vedere oggi come cresce di gara in gara il distacco sulla terza ci fa ben sperare ”.

Federica Gatti, la brava allenatrice della Pro e selezionatrice nazionale, era molto preoccupata per una settimana difficile che aveva visto Arianna Salvi limitare gli allenamenti per una contrattura alla schiena. “Arianna ha sofferto molto – dice la Gatti – ma la prova in gara e’ stata addirittura eccezionale. Anche per questo sono molto fiduciosa di vederla in settimana alle selezioni nazionali per la composizione della formazione Juniores che andra’ agli Europei; sarebbe per lei un gran traguardo, soprattutto strameritato. Mi ha fatto poi molto piacere vedere una Chiara Franco cosi’ bene; lei puo’ allenarsi meno ore delle compagne ma ha doti formidabili e porta sempre grandi punteggi. La sorpresa e’ stata poi Melissa che, fortissima di suo, appena inserita in squadra ha subito trovato l’affiatamento giusto per gareggiare ai piu’ alti livelli”. Da sottolineare che Chiara Carnevale ha provato nel pre-gara il nuovo esercizio al corpo libero per essere pronta nelle prossime competizioni ad aggiungere punteggi pesanti alle bianco blu.

Cinquanta a Firenze e cento questa volta a Mortara i lissonesi che hanno seguito le bianco blu per sostenerle fino all’ultimo. “Un bel premio – dice Marcelloni – per queste ragazze che anche oggi hanno ripagato fino all’ultimo con una gara strepitosa tutti gli spettatori giunti fin quaggiu’”. Il prossimo appuntamento per la A2 sara’ fra 15 giorni a Modena mentre settimana prossima di scena ad Arcore la Coppa Italia il sabato mentre la domenica scenderanno in pedana le atlete del campionato di Categoria.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi