18 Settembre 2021 Segnala una notizia

Basket A1: super Aurora, Roma affondata

26 Gennaio 2010

Serviva una prova di carattere ed è arrivata. L’Aurora si è presa una bella rivincita e ha scelto un’avversaria blasonata per dimostrare che lo smalto era ancora vivo sotto la polvere delle ultime sconfitte: l’Elecom Roma ha dovuto abbassare la testa ed è uscita dal parquet di Seveso con un 69-64 scritto a tabellone al suono della sirena. Nessuno ci avrebbe scommesso alla vigilia.

aurora-Ahmadi_e_GariblooLa formazione allenata da Marco Bergna ha ritrovato se stessa in una gara molto difficile, nella quale i pronostici di vittoria erano appesi a un filo, sia per lo spessore dei rivali che per lo stato di forma non eccelso del club canturino. Invece, con una prova corale e di determinazione che da tempo non si vedeva, il quintetto brianzolo ha saputo domare i leoni capitolini, senza lasciarsi spaventare dai muscoli di Bred Ness e Sandro Cherubini, dalla velocità rapace in contropiede di Adolfo Berdun, né tantomeno dalla furia di Amine Moukhriq, micidiale nel terzo quarto nel firmare il sorpasso di Roma che sembrava potesse mettere fine alla partita (36-29).

Il testa a testa tra le due formazioni non ha avuto un attimo si sosta. Cantù ha sempre tenuto avanti il muso per i primi due periodi, mostrando un gioco di squadra ben oliato e mettendo nelle mani della coppia iraniana Ahmadi-Garibloo buone palle e canestri preziosi. Alla fine del match saranno rispettivamente 32 e 24 punti realizzati dai due cecchini dell’Aurora Ugf.

Ma è stato alla ripresa del match, sul punteggio di 27-26 in favore dei padroni di casa che si sono aperte ufficialmente le ositilità. Roma è partita subito forte, affidando ad Amine la regia del gioco (con 8 degli 11 punti totali segnati nei primi due minuti del terzo quarto): l’Elecom ha messo il turbo, giocando molto di contropiede e arrivando al vantaggio massimo di +9 a metà periodo (32-41). Quando ormai sembrava che la legge del più forte dovesse prendere il sopravvento, l’Aurora ha tirato fuori gli artigli e con due buone triple di Alì ha inflitto un parziale di 10-0 ai romani che si sono ritrovati di nuovo sotto.

La tensione è via via aumentata, Roma ha cominciato a farsi molto fisica per fermare il passo di Cantù e il periodo si è chiuso ancora in equilibrio sul 46-48.

Nell’ultimo quarto l’Aurora ha continuato a crederci, ha messo nel cassetto i fantasmi e si è scoperta squadra in grado di gestire le pressioni mantenendo la lucidità dei primi minuti. L’ingresso in campo dei giovani Molteni e Roncari ha dato vigore al gruppo che ha trovato in Andrea Pedretti un efficace terminale offensivo e una solida presenza a rimbalzo. Ancora due bombe consecutive dall’arco di Alì (63-56) e l’Aurora si è finalmente convinta di poter osare e prendersi ciò che si meritava.

“Ci serviva proprio nuna prova di carattere come quella che abbiamo tirato fuori contro Roma – ha affermato coach Bergna a fine gara – perché dopo la scia negativa e le partite buttate via, dovevamo ritrovare il nostro gioco ma soprattutto la testa. Abbiamo dimostrato di essere una squadra che ha molto da dire e che soprattutto può giocarsi un posto nei piani alti della classifica. Ora ci aspetta un cammino impegnativo, ma se giochiamo come stasera di certo potremmo creare problemi a molte avversarie. Occorre continuare così”.

Ora l’Aurora, complice anche la caduta di Cagliari per mano di Padova, è risalita al quinto posto solitario in classifica, dietro a Macerata e Santa Lucia (20 punti), Elecom (16) e Giulianova (14). A distanza di sole due lunghezze, inseguono Sassari e Cagliari, Padova e Taranto a quota 10 punti e fanalino di coda, ormai in odore di retrocessione, il Porto Torres con soli 2 punti

Tabellini: Alì Ahmadi 32, Morteza Garibllo 24, Lorenzo Molteni 2, Andrea Pedretti 8, Jacopo Geninazzi 3, Francesco Roncari 0, Angelo Scopelliti 0, Nicola Damiano 0.

In foto: Ahmadi e Garibloo

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi