28 Novembre 2020 Segnala una notizia

Ritorna il Pantramvai il dolce della Brianza, ma non solo a Natale

14 Dicembre 2009

Il Pantramvai sarà il dolce di Expo 2015? Non è ancora una certezza ma ci sono ottime probabilità che il made in Brianza diventi il dolce del grande evento mondiale che coinvolgerà Milano, e non solo, tra poco meno di 6 anni. Il dato di fatto è che in occasione del Natale 2009 rinasce il Pantramvai, il dolce tipico della Brianza: un prodotto da forno a pasta morbida e a lievitazione naturale, che si comprava, all’inizio del secolo scorso, con il resto del biglietto del tram, la cui prima linea fu appunto la Milano-Monza nel 1899.

pantranvai_presentazione500Un ritorno sia nelle pasticcerie e panetterie della provincia di Monza, ben trenta gli artigiani che hanno deciso di far rifiorire questa tradizione, sia tra le usanze della gente, che magari stufa dei soliti dolci, spesso di fattura industriale, si sta man mano appassionando al Pantranvai.

Alla presentazione natalizia del dolce brianzolo c’erano Renato Mattioni, segretario della Camera di Commercio MB, Luigi Nardi, vice presidente del Ente camerale e Franco Raveglia, vicepresidente dell’ Unione commercianti, oltre ai diversi maestri pasticceri, tra cui il noto chef Matteo Scibilia. Saranno loro in sinergia che contribuiranno alla produzione e diffusione di questo revival enogastronomico.

E il testimonial? Non poteva che essere la bella Susanna Messaggio, la presentatrice ha portato questo dolce fino ai Bei Obei milanesi (in particolare nella “casa di Susanna visitata per lo più da bambini) durante le festività legate a Sant’ Ambrogio che sta aiutando la Brianza in questa promozione del prodotto tipico.

{youtubejw}XlR73jhMcqo{/youtubejw}

Complessivamente i lombardi nel mese delle feste spenderanno più di 120 milioni di Euro tra vini, formaggi, salumi e dolci tipici del territorio. E’ quanto emerge da una stima e da un’indagine condotta dall’Ufficio studi della Camera di commercio di Monza e Brianza.

Matteo Scibilia e la sua preziosa lezione di ecocomia locale: «Le eccellenze sul territorio già ci sono, quello che manca è una catena produttiva locale adatta alle esigenze sia dei produttori sia dei consumatori: i produttori devono fare uno sforzo in più per essere presenti sul mercato in modo più continuo, i consumatori devo apprezzare il prodotto locale perchè creato secondo disciplinari che rispettano le materie prime e i modi di lavorazione».

{youtubejw}7mL6-F4Lwwg{/youtubejw}

Il costo del Pantranvai è tra i 6 e gli 8 euro al pezzo in quanto il suo prezzo al chilo di circa 18 euro.

{xtypo_rounded2}
Ecco dove può essere acquistato:

pantramvai-tab_panifici

E in quali ristoranti può essere mangiato:

pantramvai-tabristoranti

 

{/xtypo_rounded2}

 

{xtypo_rounded2} Il Pan Tramvai

Il Pan Tramvai è un prodotto da forno a pasta morbida, a lievitazione naturale, avente una tipica forma rettangolare, dovuta allo stampo di cottura a vaschetta che rimane attaccato al prodotto finito. Il Pan Tramvai deve contenere non meno del 40% in peso sul prodotto di uvetta sultanina, e non meno del 40% in peso di materia grassa butirrica sull’impasto. La produzione del Pan Tramvai avviene sotto il controllo del Comitato dei Maestri Pasticceri della Brianza. Il progetto della Camera di commercio di Monza e Brianza di valorizzazione e promozione del Pan Tramvai è in collaborazione con l’Unione del Commercio di Milano, EPAM e Apa Confartigianato.

Ingredienti del Pan Tramvai

acqua, farina (proveniente da produttori riconosciuti dal comitato), zucchero, uova fresche e/o tuorli pastorizzati, burro e/o burro anidro, uvetta sultanina, lievito naturale, sale. Si possono utilizzare in aggiunta miele, malto ed estratto di malto, vaniglia, aromi naturali e/o naturali identici, noci e fichi. Non è consentito l’uso di conservanti e ingredienti provenienti da OGM.

Come si fa il Pan Tramvai

1) preparazione del lievito naturale;

2) preparazione degli impasti lievitati;

3) formatura (porzionatura dell’impasto finale lievitato e posa nei pirottini vale a dire gli stampi

di cottura);

4) lievitazione finale;

5) cottura;

6) raffreddamento
{/xtypo_rounded2}

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi