04 Dicembre 2020 Segnala una notizia

L’UE stabilisce congedo parentale più lungo e incentivi per i padri

19 Dicembre 2009

Congedo parentale più lungo e maggiori agevolazioni per i padri che usufruiscono del permesso per la nascita o l’adozione di un bambino. Le nuove norme europee appena approvate prevedono la possibilità di utilizzare almeno quattro mesi di congedo parentale, uno in più rispetto ai tre attualmente concessi. Le nuove disposizioni sono frutto dell’accordo tra le imprese e le organizzazioni sindacali europee. Esse assicurano anche maggiore protezione contro le discriminazioni sul posto di lavoro per un ritorno al lavoro più agevole.

“La piena uguaglianza tra uomini e donne nel mercato del lavoro sarà raggiunta solo se ci sarà maggiore coinvolgimento dei padri nella gestione degli impegni familiari, quali appunto la cura dei figli – ha dichiarato Vladimír Špidla, Commissario europeo al lavoro, affari sociali e pari opportunità – La direttiva contribuisce a favorire un maggiore bilanciamento tra gli  impegni famigliari e quelli professionali dei genitori”.

Ciascun genitore potrà usufruire di quattro mesi di congedo parentale per ciascun figlio. Almeno un mese sui quattro previsti non potrà essere trasferito all’altro genitore  per  invogliare i  padri a sfruttare il loro congedo. Spesso, infatti, capita che molti uomini trasferiscano alle mogli il proprio diritto.

Oltre all’estensione del congedo, le principali novità introdotte dalla direttiva prevedono la possibilità per i genitori che rientrano al lavoro dopo il congedo di chiedere una variazione dell’orario per un determinato periodo, in base alle necessità familiari. Sono previste anche nuove facilitazioni ad assentarsi dal lavoro per i genitori che adottano dei bambini o per i casi di disabilità o malattia dei figli.

I nuovi diritti si applicano a tutti i lavoratori, con qualsiasi tipo di contratto della durata di almeno un anno. La retribuzione del lavoratore durante il congedo è stabilita dai singoli Stati, secondo la normativa nazionale e i contratti collettivi di lavoro.

L’accordo sul congedo parentale, su cui si basa la nuova direttiva, è stato siglato nel giugno di quest’anno da diverse organizzazioni europee che operano in ambito sociale, e sostituisce una normativa del 1995 che per la prima volta aveva introdotto standard comuni in tutta l’Unione. I 27 paesi dell’UE, Italia compresa, avranno  due anni di tempo per recepire la nuova direttiva nella legislazione nazionale.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi