04 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Accesso al credito, viabilità e formazione: tre richieste dagli artigiani alla Provincia Mb

20 Novembre 2009

artigianoAccesso al credito per le imprese, opportunità per fare innovazione in fabbrica e formazione delle risorse umane, una viabilità che non metta più il piombo ai piedi ai prodotti brianzoli e infrastrutture capaci di far volare in tutto il mondo il Made in Brianza. E’ questa la piattaforma di richieste dettata dall’Unione Artigiani di Monza e Brianza alla Provincia di Monza e Brianza.

In una provincia dove ci sono 68mila imprese attive e dove sette aziende su dieci sono artigiani, è facile immaginare che queste richieste non resteranno lettera morta. Le tre istanze sono state formulate dagli artigiani Mb con tipica sintesi e concretezza tutte brianzole. Poche parole, dalle quali gli artigiani si attendono però molti fatti.

Le tre domande sono state rivolte nel corso di un faccia a faccia tra il Presidente della Provincia, Dario Allevi, affiancato dall’assessore alle Attività Produttive, Andrea Monti, e i vertici dell’associazione artigiana guidati dal Presidente, Walter Mariani, e dal segretario generale, Marco Accornero.

“Abbiamo apprezzato – sottolinea il Presidente degli artigiani Walter Mariani – la grande disponibilità e il profondo interesse alle tematiche affrontate da parte del Presidente Allevi, che ormai consideriamo a pieno titolo un amico del mondo artigiano brianzolo, e dell’assessore Monti, particolarmente preparato e disponibile a tradurre in pratica alcuni nostri suggerimenti, oltre che a proporre iniziative molto valide già in cantiere, come la prossima partecipazione all’Artigiano in Fiera con uno stand brianzolo”.

“Dopo un breve escursus sulla situazione congiunturale – spiega il segretario generale dell’Unione Artigiani di Monza e Brianza, Marco Accornero – in cui è emerso il ruolo di sacrificio svolto dagli artigiani in questi mesi di crisi, che oggi intravedono timidi spiragli di ripresa, sono stati sottolineati alcuni aspetti importanti cui la Provincia è stata chiamata a prestare attenzione. In primo luogo il problema del credito, che può essere affrontato anche sostenendo le cooperative di garanzia delle associazioni di categoria, coem la nostra che ha di recente dato vita a un importantissimo accordo con Bpm.

Poi la questione della formazione dei giovani che, grazie alla attesa ripresa economica, potrebbero essere richiesti dalle piccole imprese artgianali, purchè appunto adeguatamente e concretamente preparati ad affrontare il lavoro richiesto. Su questo, la nostra proposta è quella di replicare i positivi esempi di “scuola-bottega” attraverso la disponibilità ad ospitare nei laboratori artigianali stages e tirocini formativi. Un tema che ha già trovato ampio asenso nel Ministro Maurizio Sacconi e che i vertici della nuova Provincia vedono in piena sintonia, come il problema dell’innvoazione che, in un contesto globalizzato, impone anche alle piccole realtà di adeguarsi ai mutati scenari, che deve passare anche attraverso segnali cultuali.”

“Infine – conclude Accornero – non abbiamo potuto mancare di manifestare il profondo disagio vissuto dagli artigiani in tema di viabilità e infrastrutture. Capitolo che è ben conosciuto dal Presidente Allevi e che abbisogna di interventi strutturali importanti, alcuni dei quali paiono approssimarsi concretamente all’orizzonte, come la Pedemontana”.

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi