08 Maggio 2021 Segnala una notizia

Verso il Telepass europeo

14 Ottobre 2009

telepassNasce il telepass europeo, su iniziativa della Commissione europea che ha definito i requisiti tecnici necessari per il lancio di un Servizio europeo di telepedaggio che consentirà agli utenti della strada di pagare i pedaggi in tutta l’Unione europea (UE) grazie a un abbonamento stipulato con un prestatore di servizi e un’apparecchiatura di bordo unica.

Il sistema sarà disponibile su tutte le infrastrutture nell’intera UE come autostrade, gallerie e ponti dove il pedaggio può essere pagato utilizzando un’apparecchiatura di bordo. La riduzione di tempi e code ai caselli avrà anche effetti positivi sull’ambiente.

Secondo il vice presidente della Commissione europea, Antonio Tajani, responsabile dei trasporti, questa decisione è il miglioramento più importante per i conducenti dopo la soppressione dei controlli alle frontiere.

I sistemi elettronici di pagamento del pedaggio risalgono agli anni Novanta. Un’apparecchiatura di bordo comunica le caratteristiche del veicolo ai gestori dell’infrastruttura stradale per stabilire l’importo del pedaggio, basato ad esempio sul peso e le dimensioni del veicolo. Ma i vari sistemi nazionali e locali di pagamento elettronico sono solitamente incompatibili tra loro. Questo costituisce un notevole ostacolo al trasporto stradale internazionale. Ad esempio, per viaggiare dall’Italia verso il nord Europa è necessaria la presenza anche di cinque o più apparecchi sul cruscotto, ognuno corrispondente a un abbonamento con un determinato gestore stradale. Il costo è alto soprattutto per il trasporto di merci, in termini di  adempimenti e oneri amministrativi per riconciliare i dati di viaggio, le fatture ricevute, le clausole contrattuali e gli ordini di pagamento.

La decisione della Commissione adottata oggi stabilisce inoltre i diritti e gli obblighi dei gestori che impongono i pedaggi, dei prestatori di servizi e degli utenti. Gli utenti potranno sottoscrivere un abbonamento con il prestatore di servizi di loro scelta. I gestori dei pedaggi comunicheranno gli importi dovuti ai prestatori di servizi, che li fattureranno agli utenti. Non sono possibili maggiorazioni di costi.

Il sistema europeo sarà disponibile entro tre anni per tutti i veicoli stradali di peso superiore a 3,5 tonnellate o che possono trasportare più di nove passeggeri. Esso sarà inoltre disponibile per tutti i tipi di autoveicoli entro cinque anni.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi