11 Maggio 2021 Segnala una notizia

Tram e metrò leggeri, la Brianza sarà in rete con Milano

15 Ottobre 2009

Metrotramvia Milano-Limbiate, metrò fino a Monza Bettola e poi fino al “Re de sass”; Linea 1 da Sesto Fs fino in Brianza; e prolungamento della nuova linea M5 da Milano Bignami fino a casa nostra. E’ la mobilità ecologica la carta vincente del Piano territoriale regionale, di cui ieri sono state approvate in consiglio le osservazioni.

Voluto da Regione Lombardia il documento – che sarà presentato oggi a Monza nella sede regionale di Piazza Cambiaghi – definisce i criteri e gli indirizzi per la redazione della programmazione territoriale provinciale contenuta nel Piano territoriale di coordinamento, che la nuova Provincia si prepara ad affrontare.

metr_gialla_milanoTra le osservazioni indirizzate a Regione Lombardia, la Provincia MB ha dedicato grande attenzione al sistema della mobilità e delle infrastrutture: in particolare si chiede di inserire il potenziamento della rete metropolitana milanese ‘anche a servizio delle polarità di rilievo di valenza sovracomunale della città di Monza’ tra cui la nuova sede istituzionale di piazza Virgilio, il nuovo Ospedale San Gerardo-Università Bicocca e la stazione ferroviaria, come primo step di un ulteriore prolungamento a servizio del bacino brianzolo’.

A questo proposito la Provincia cita la metrotranvia Milano-Limbiate e il nodo di interscambio di Bettola, dove si attesterà il prolungamento della linea M1 da Sesto FS e il prolungamento della linea M5 da Milano Bignami.

“Consideriamo irrinunciabile il prolungamento della M1 da Monza Bettola fino al cuore della città capoluogo – ribadisce il Presidente Allevi – Un intervento che abbiamo inserito tra le priorità di questa Amministrazione e che intendiamo sostenere su tutti i tavoli di programmazione”.

Tra le osservazioni, richiami anche sul piano paesaggistico in tema di tutela ambientale e di difesa del suolo.

“Purtroppo il Piano Regionale non ha considerato la nascita della nuova Provincia – commenta il Vicepresidente Antonino Brambilla, Assessore alla Pianificazione Territoriale – quindi la città di Monza non risulta inserita tra i poli di sviluppo regionale, come accade per gli altri 11 capoluoghi provinciali”. “Questa mancanza può comportare problemi sulla competitività dell’area e sulla possibilità concreta di proteggere e valorizzare le sue migliori risorse”.

Il Vicepresidente porterà queste osservazione al tavolo di Regione Lombardia, convocato stamattina a Monza, nella sede regionale di Piazza Cambiaghi.

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi