09 Maggio 2021 Segnala una notizia

Stalking, operaio di Nova Milanese arrestato perché perseguitava l’ex moglie

14 Ottobre 2009

stalkingIl loro era stato un grande amore. Ma poi il rapporto si era deteriorato e i litigi erano diventati all’ordine del giorno. E sempre più violenti. Fino a quando alcuni mesi fa il matrimonio era andato a pezzi. E dopo la separazione il giudice aveva ordinato all’ex marito di non presentarsi più a casa dell’ex moglie.

Ma lui, un operaio di 33 anni residente a Nova Milanese, incensurato, aveva continuato a perseguitare la moglie. Diceva che la amava ancora, e che per nessuna ragione al mondo poteva rinunciare a lei. Che voleva ricostruire il loro rapporto e che era necessario fare un ultimo tentativo.

La donna, esasperata, non ne voleva sapere di avere ancora quell’uomo in casa. Allora lui era diventato sempre più violento e ossessivo. Minacce, insulti, molestie telefoniche e con internet, pedinamenti fin sotto la casa dell’ex moglie, a Carate Brianza, con appostamenti sotto l’abitazione dalla mattina alla sera. Anche i vicini di casa ormai erano esasperati e si erano lamentati con la donna.

Una persecuzione diventata insopportabile. Fino a quando ieri l’ex moglie, un’impiegata di 33 anni residente a Carate Brianza, si è presentata dai carabinieri di Desio. E l’ex marito è stato arrestato per stalking.

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi